Auto

Sistemi infotainment della auto poco affidabili e frustranti

La tecnologia a bordo delle automobili di nuova generazione ha un prezzo salato: l'affidabilità.Un recente studio di J.D. Power sul tema (Vehicle Dependability Study 2017) conferma che negli Stati Uniti per il secondo anno consecutivo gli indici sono in calo a causa della febbre "smart".

civic
Honda Civic

Sotto accusa soprattutto i sistemi di infotainment, responsabili del 22% dei problemi riscontrati (+2% rispetto al report precedente) su una base di 100 veicoli commercializzati a partire dal 2014. Per lo più si parla di criticità e malfunzionamenti riscontrati su audio, comunicazioni, servizi di intrattenimento e navigazione satellitare. Il campione di oltre 35mila automobilisti ha ammesso che il pairing con smartphone e altri dispositivi, nonché il riconoscimento vocale generano una frustrazione continua.

android auto
Android Auto

C'è da stupirsi soprattutto considerando i milioni di dollari di investimento dei colossi dell'auto. Una caso emblematico è quello della nuova Honda Civic, fortemente rinnovata a causa delle precedenti critiche. Sebbene sia stata premiata come 2016 North American Car of The Year, l'associazione nonprofit Consumer Reports ha sonoramente bocciato il suo sistema infotainment, definendolo "non-intuitivo" e contraddistinto da problemi al touch-screen.

J.D. Power lo scorso ottobre ha pubblicato un'altra indagine che sottolineava come più del 50% dei possessori di auto non abbia mai usato i servizi "concierge" di bordo a distanza di 90 giorni dall'acquisto. Anche Android Auto pare essere impiegato dalla metà dei suoi possessori. Insomma, alla fine dei conti il 71% degli automobilisti sembra preferire il buon vecchio smartphone per la navigazione GPS. Almeno il 30% sostiene che le app più famose siano più efficienti dei sistemi automotive.

In Italia la situazione è aggravata non solo dai costi del navigatore come optional ma anche dagli aggiornamenti annuali a dir poco salati. La crescente disponibilità di Android Auto e Apple CarPlay è una via di uscita, ma stanno ancora muovendo i primi passi: l'offerta di app è ancora risicata.

car play
Apple CarPlay

Consumer Reports sostiene comunque che le soluzioni Android e Apple abbiano grande potenziale per il futuro. Fra le novità quella che ha convinto di più è il Ford Sync 3, che ha sostituito il vecchio MyFord Touch.

Infine, c'è un altro fronte problematico emergente: i guasti alle batterie. Non è chiaro se sia una questione di forniture, stress di impiego o altro, ma il pacchetto batterie è entrato nella Top 10 delle problematiche segnalate. I guasti sono cresciuti del 44% in un anno. Preoccupante che in tre anni di impiego sia stato il componente più sostituito (per anomalie) nel 6,1% dei casi.