Tom's Hardware Italia
Auto

Tesla abbraccia il “cruelty free” per gli interni di model 3

Tesla ha annunciato via Twitter che anche model 3 verrà offerta con interni "leather-free" in seguito alle richieste dell'associazione PETA.

Tesla, con post su Twitter, ha annunciato che rinuncerà all’utilizzo di pelle animale per la produzione degli interni di model 3. La decisione è una conseguenza dell’annuncio fatto da Musk tempo addietro, nel quale si comunicava la conversione di tutti gli allestimenti base di model X e S da “pelle naturale” ad un materiale sintetico proprietario.

La novità è stata introdotta per adeguare l’offerta di model 3 a quelle di model S e model X. Durante la configurazione di questi due ultimi modelli, l’acquirente può selezionare un volante (optional) privo di materiale di origine animale. La stessa operazione, durante la configurazione di model 3, fino ad ora risultava impossibile  a causa della diversità di design del volante.

Durante l’ultima assemblea degli azionisti, un esponente dell’associazione PETA (People for the Treatment of Animals), ha incalzato il CEO Musk chiedendo un ulteriore sforzo per la “conversione sintetica” di model Y.

Musk, in un botta e risposta con l’esponente dell’associazione animalista, ha fatto trapelare che il medesimo trattamento sarebbe stato riservato a model Y. La stessa rappresentante, in seguito, ha esteso la domanda precedente a tutti i prodotti tesla, ricevendo dall’AD una risposta vaga: “potrebbero esserci delle piccole tracce rimanenti”, concludendo che si sentiva “sicuro che per model 3 e Y il materiale sintetico sarebbe diventato lo standard“.

Secondo le recensioni dei precedenti clienti, il materiale sintetico che Tesla utilizza per i suoi interni “100% leather free” si è dimostrato alla lunga affidabile e resistente, oltre che esteticamente piacevole, come dimostrato dall’apprezzamento del colore “Ultra white”.