Ibride e Elettriche

Tesla, guai per l’azienda a causa di un licenziamento

Secondo quanto affermato dalla National Labour Relations Board (Nlrb), sembrerebbe che l’azienda automobilistica Tesla, abbia agito in maniera non del tutto corretta nei confronti di un dipendete della Gigafactory di Fremont. Infatti, l’agenzia federale a protezione dei lavoratori degli Stati Uniti, avrebbe confermato che l’azienda di Elon Musk abbia violato le normative relative, appunto, al lavoro poiché si è trovata a licenziare un impiegato che si interessava, in maniera particolare, alla tutela dei diritti dei suoi colleghi. Si tratta di un fatto accaduto alcuni anni fa, esattamente nel 2018, e in questi anni, sono state eseguite tutte le indagini necessarie, a quanto pare ormai giunte al termine.

Tuttavia, la National Labour Relations Board ha avuto, come di consueto, solamente il compito e il “potere” di evidenziare – a chi di competenza – tutti quegli atteggiamenti ritenuti poco consoni da parte dell’azienda coinvolta nei confronti dei suoi dipendenti. Dunque, a riguardo, si legge quanto segue:

Ordineremo a Tesla di cessare e desistere da intraprendere azioni contrarie alla legge. Tra queste, ad esempio, il divieto ai dipendenti di distribuire volantini e comunicazioni sindacali nel parcheggio dell’azienda fuori dall’orario di lavoro.

Inoltre, l’agenzia federale che si occupa della protezione dei lavoratori statunitensi sembra aver avanzato la richiesta – allo stesso Elon Musk – di eliminare un tweet risalente ad alcuni anni fa. Infatti, a seguito del licenziamento del dipendente dell’azienda e il tempestivo intervento della Nlrb, Elon Musk si trovò a pubblicare le seguenti parole:

Niente impedisce ai dipendenti Tesla del nostro stabilimento di votare per il sindacato. Possono farlo anche domani se vogliono. Ma perché pagare una quota sindacale e rinunciare alle stock option? I nostri standard di sicurezza sono due volte migliori rispetto a quando lo stabilimento era legato alla Uaw (il sindacato dei lavoratori dell’auto United Automobile Workers, ndr) e tutti i lavoratori ricevono già l’assistenza sanitaria

Se siete fan della casa automobilistica di Elon Musk, non perdetevi la t-shirt con il logo Tesla, disponibile su Amazon a questo link.