Ibride e Elettriche

Tesla monitora l’attenzione del guidatore in tempo reale

Il costruttore americano Tesla è sempre al centro dell’attenzione ed è stato recentemente pubblicato un video su Twitter dove viene mostrata la capacità dell’algoritmo utilizzato dalla telecamera interna del veicolo per riconoscere il livello di attenzione del guidatore; infatti seppur precedentemente Elon Musk stesso avesse affermato che la funzione della telecamera interna sarebbe stata quella di monitorare l’abitacolo quando nel futuro le auto Tesla saranno usate come taxi autonomi chiamati Robotaxi, adesso pare che vengano utilizzate anche per fornire dati accurati sull’attenzione del guidatore, riuscendo a carpire una vasta gamma di informazioni.

Verso fine 2020, il marchio americano aveva rilasciato un aggiornamento OTA in cui veniva offerta la possibilità di utilizzare la telecamera internavolontariamente – per sviluppare soluzioni di sicurezza; recentemente alcuni utilizzatori della versione beta di FSD si sono visti negare l’accesso alla funzione in quanto i dati registrati dalla videocamera interna avevano rilevato una scarsa attenzione del guidatore, quindi possiamo affermare che la casa Americana sta raccogliendo ed utilizzando i dati di cui ha bisogno, affinando al meglio il sistema per poterlo introdurre sul mercato tramite aggiornamento OTA nei prossimi mesi.

La domanda di molti è stata la seguente: se Tesla è capace di monitorare questi comportamenti, perché non avvisa il guidatore di prestare attenzione? La risposta più logica è che Tesla voglia introdurre questa funzione nel prossimo aggiornamento.

Molti utenti infatti erano scettici all’idea che Tesla potesse realmente usare una tecnologia come quella sopra descritta, almeno fino a quando non fosse possibile vederla in azione; il video che è comparso in rete, infatti, non è ufficiale Tesla ma è stato rilasciato da un hacker che è riuscito ad estrapolare questi dati dalla telecamera interna.

A quanto pare il sistema monitora in maniera continua gli occhi del guidatore e sorprendentemente riconosce persino quando viene usato un telefono cellulare, sottolineandolo sotto la voce Phone use.

Negli ultimi tempi, il marchio americano è sotto attenta osservazione dal governo cinese che è sempre più preoccupato dall’utilizzo delle telecamere nei suoi mezzi ed ha costretto Tesla ha rilasciare un comunicato stampa ufficiale in cui sottolineava che al momento a nessun utente cinese è mai stato chiesto di attivare la telecamera interna e che la privacy viene presa seriamente in casa Musk, sottolineando come sarebbe inutilmente rischioso per Tesla stessa usare le sue auto per spiare altri paesi.