Auto

Vietato distrarsi alla guida grazie al nuovo aggiornamento di Tesla

Tesla sta finalmente rilasciando un sistema di monitoraggio dell’interno della cabina che utilizza la telecamera interna già presente, progettato per controllare che chi si trova alla guida stia prestando attenzione alla strada quando Autopilot o Full Self-Driving sono attivi.

Sono ormai anni che Tesla integra una telecamera all’interno dei propri veicoli, ma per qualche strana ragione questa funzione non era mai stata portata sul mercato, nonostante i diversi incidenti mortali causati da un utilizzo improprio di Autopilot o FSD. Interrogato sulla questione, tempo fa Elon Musk disse che la telecamera interna delle Tesla servirà a prevenire eventuali atti vandalici, quando per le strade circoleranno flotte di auto a guida autonoma e completamente prive di conducente.

Lo scorso anno Tesla chiese ai propri clienti di poter attivare la videocamera per scattare foto e video per “sviluppare sistemi di sicurezza e miglioramenti per il futuro”, il tutto su base volontaria. Nelle ultime settimane si è parlato molto di questa possibilità, visti gli episodi in cui Tesla si è vista costretta a revocare l’accesso alla Beta del software Full Self-Driving a clienti che non erano attenti alla strada; ma quindi, se Tesla è già in grado di capire se il pilota non sta prestando attenzione, perché non segnalarlo direttamente durante la guida?

Sembra che finalmente Tesla si sia decisa, e che il prossimo update – il 2021.4.15.11 – porterà con ste questo nuovo sistema di controllo. Le note di rilascio in merito sono molto chiare:

“La videocamera dell’abitacolo posa sopra lo specchietto retrovisore sarà ora in grado di rilevare la disattenzione del pilota con Autopilot attivo, e avvisarlo. I dati raccolti dalla videocamera restano nell’auto, il sistema non è pensato per salvare o trasmettere alcun tipo di dato a meno che l’opzione Data Sharing non sia attiva.”

L’update in questione è sempre più atteso, dato che aggiungerà il nuovo sistema Tesla Vision che permette all’auto di vedere tutto ciò che la circonda tramite videocamere, abbandonando l’utilizzo di sistemi radar.