Auto

Wild One Max: una Tamiya RC diventa realtà grazie a The Little Car Company

La compagnia ‘The Little Car Company’ ha svelato un nuovo modello di auto un po’ particolare, realizzato su licenza del produttore giapponese Tamiya, diventato famoso negli anni ’80 per la produzione di modellini in plastica, auto radiocomandate e modellini alimentati a batteria o a pannelli solari: si tratta di una Tamiya Wild One riprodotta in scala 8:10, dotata di alimentazione elettrica, e guidabile senza difficoltà da tutti coloro che hanno un’altezza compresa tra 160 e 190 cm. Si chiama ‘Wild One Max’, ed è la reinterpretazione moderna di una delle più diffuse macchinine radiocomandate degli anni ’80: arriverà sul mercato nel 2022, e sarà dotata di trazione posteriore su un telaio in grado di ospitare fino a 2 persone, con un peso complessivo di 250 kg.

Sulla nuova Wild One Max troviamo alcune tecnologie tipiche delle auto più moderne, come la frenata rigenerativa o le strumentazioni digitali, oltre a un set di sospensioni coilover, gomme da fuoristrada da 15 pollici e 4 freni a disco.

La velocità massima del modello base sarà di 50 km/h grazie al motore da 5.5 cavalli, con un’autonomia complessiva di circa 40 km: è prevista una selezione di pacchetti modulari chiamati ‘power packs’ che permetteranno di aumentare sensibilmente le prestazioni. L’auto è persino dotata di 3 modalità di guida: Novice, Eco e Race. Tra i pacchetti disponibili ne troviamo anche uno chiamato “Road Legal Pack”, che in sostanza trasforma la Wild One Max in un mezzo omologato per la circolazione stradale, aggiungendo luci, frecce, sezioni riflettenti e specchietti retrovisori.

Uno degli aspetti più intriganti di quest’auto – difficile chiamarla modellino – è la possibilità di farsi spedire a casa il kit di montaggio, e occuparsi personalmente dell’assemblaggio, come si faceva una volta con i modellini in scala Tamiya.

Il CEO di The Little Car Company ha dichiarato: “In quanto figlio degli anni ’80, sviluppare un modellino Tamiya quasi a grandezza naturale è praticamente un sogno che diventa realtà. Siamo onorati di poter lavorare con il team di Tamiya su questo progetto. Non vediamo l’ora di arrivare sul mercato nel 2022.”