Hot topics:
4 minuti

Bambini che programmano videogiochi, che spasso!

Editoriale Scienza ha pubblicato un nuovo libro che insegna ai bambini a programmare con Scratch, con 4 videogiochi di esempio per capire come funziona e poi provare a creare qualcosa da soli.

Bambini che programmano videogiochi, che spasso!
rubrica bimbi

Ci si interroga spesso sull'uso degli strumenti elettronici da parte dei nativi digitali, a cui non serve certo un manuale "for dummies" per capire come usare uno smartphone o un tablet. Però creare qualcosa con un PC è cosa ben diversa, come fanno notare spesso i programmatori che ci leggono. Per restare in tema qualche tempo fa vi avevo segnalato l'app Toontastic, che serve per creare video animati in maniera semplice e intuitiva, ma che non richiede al bambino la conoscenza di nozioni di programmazione, e può essere usato a 6 anni d'età senza difficoltà.

A questo giro voglio alzare il tiro. Innanzi tutto mi rivolgo a bambini che hanno un'età minima di 8 anni. In secondo luogo quello che propongo non ha le fattezze di un gioco. Si tratta di una proposta di Editoriale Scienza che si compone di una parte teorica (un libro) e di una pratica (un programma per PC) che insieme fanno capire ai bambini come si realizza un programma (in questo caso giochi) per poi usarlo e provare la gioia di divertirsi con una propria creazione.

71CrpcLwMRL

Il libro è Programmo anch'io, lo strumento informatico di programmazione si chiama Scratch 2 (l'ambiente di programmazione creato dal MIT apposta per l'insegnamento del coding ai bambini da 8 anni) e le istruzioni per scaricarlo e installarlo sono proprio in apertura del libro. Questa volta non ci sono finte interviste, storielle o strategie varie: quello che ha preparato l'autore Alexandra Bernard è un autentico manuale di programmazione, anche se molto semplice rispetto a uno per adulti. E il ruolo dell'illustratore R. Tornior non è di divertire, ma di "calare" le istruzioni in un ambiente simile a quello che si otterrà programmando.

Il libro contiene infatti tutte le istruzioni passo passo per creare 4 videogiochi con Scratch 2, di cui potete vedere dei video dimostrativi sul sito ufficiale http://www.programmoanchio.it/. A ciascuno sono associate difficoltà (da 1 a 3 stelle) e tempo necessario per il completamento della programmazione, che va da un minimo di un'ora e mezzo a un massimo di 2,5 ore. Lo scopo di "Progammo anch'io" non si conclude con queste esperienze, perché l'obiettivo è di far familiarizzare i bambini con Scratch 2 affinché possano poi scatenare la propria fantasia nella creazione di uno o più videogiochi pensati da loro dall'inizio alla fine.

IMG 20171124 191830

Ci si può divertire a casa con questo divertente passatempo istruttivo, oppure si può adottare come valido supporto per l'insegnamento dei primi rudimenti di coding nella scuola primaria. L'approccio visuale al codice semplifica il compito sia agli insegnanti sia agli alunni, i video demo consentono di avere un'idea di quello che sarà il risultato e le istruzioni sono talmente semplici da seguire che la riuscita è garantita, a patto che si seguano correttamente tutte le indicazioni nel giusto ordine.

Io ho trovato l'idea interessante sotto molti aspetti. Prima di tutto la grafica invoglia i bambini a provare; il fatto che si programmino giochi diverte i piccoli e li incentiva a impegnarsi. La parte migliore è che strada facendo si fanno un'idea - seppur limitata - del lavoro che c'è dietro ai loro amati videogiochi! Non è detto che da grandi diventeranno dei programmatori, ma per qualche ora lo saranno.


Tom's Consiglia

I libri che insegnano il coding ai bambini della scuola primaria sono molti e tutti basati su Scratch. Un esempio è Imparare a programmare con Scratc

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Libri?
Iscriviti alla newsletter!