Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
26 minuti

Battlefield 1 in DirectX 12: 29 schede video alla prova

Schede video e processori alla prova per scoprire la migliore configurazione per giocare a Battlefield 1 con un sistema di fascia media e uno di fascia alta a risoluzioni che vanno dal Full HD al 4K e dettagli da bassi a ultra.

Battlefield 1 in DirectX 12: 29 schede video alla prova

La migliore configurazione per Battlefield 1

Battlefield 1 è uscito lo scorso ottobre, quindi siamo in ritardo per analizzarne le prestazioni con qualche scheda video. Abbiamo così deciso di ampliare il raggio d'azione, testando BF1 con sedici differenti schede video a due risoluzioni, usando tutte e quattro le impostazioni di qualità messe a disposizione del titolo di DICE su una piattaforma di fascia media.

Abbiamo inoltre provato altre 19 schede video su una piattaforma di fascia alta a tre risoluzioni, nuovamente a tutte e quattro le impostazioni di qualità del gioco. Per concludere abbiamo testato cinque processori (due, quattro, sei, otto e dieci core) alle tre risoluzioni per verificare lo scaling in base alla CPU. Insomma, abbiamo realizzato 267 test della stessa sequenza.

Battlefield 1: ricapitoliamo

Battlefield 1 è un gioco tripla A che ha ormai raggiunto la piena maturità. DICE ha persino pubblicato la prima espansione, They Shall Not Pass, il mese scorso. Credeteci o no, BF1 è la quindicesima versione di un franchise che risale al 2002 con Battlefield 1942. Il gioco è basato sul motore Frostbite 3.0 e supporta le DirectX 12, le ultime API di Microsoft su cui ci siamo concentrati.

I requisiti minimi e consigliati da Electronic Arts sono abbastanza tosti per un gioco che deve piacere alla massa e, di conseguenza, girare su hardware più disparato. Sembrano molto simili a quelli di Mass Effect: Andromeda, che è basato sullo stesso motore di gioco.

Configurazione minima

Processore Intel Core i5-6600K, AMD FX-6350
Memoria 8 GB
Scheda video GTX 660 2GB, Radeon HD 7850 2GB
Sistema operativo Windows 7, 8.1, 10 (solo 64 bit)
Spazio su disco 50 GB
Online Connessione internet 512 Kb/s o più veloce

Configurazione consigliata

Processore Intel Core i7 4790, AMD FX-8350
Memoria 16 GB
Scheda video GTX 1060 3GB, Radeon RX 480 4GB
Sistema operativo Windows 10 Pro (solo 64 bit)
Spazio su disco 50 GB
Online Connessione internet 512 Kb/s o più veloce

EA afferma che il multi-GPU non è ufficialmente supportato in Battlefield 1. Si è trattato di un argomento molto dibattuto, dato che due grandi aggiornamenti hanno apparentemente causato problemi ai possessori di sistemi CrossFire e SLI in DX11 (la tecnologia non funziona in nessun modo in DX12).

Al momento fareste bene a giocare con una sola scheda video, sia che giochiate in DX11 che in DX12 - anche se AMD ha appena pubblicato dei driver che si suppone risolvano il problema dello scaling CrossFire in Battlefield 1.

Impostazioni grafiche

La prima schermata delle impostazioni vi permette d'intervenire su schermata, risoluzione, luminosità, sincronia verticale, campo visivo, motion blur, profondità di campo arma e impostazioni per giocatori daltonici. Per quanto riguarda il test, abbiamo impostato a seconda della prova 1920x1080, 2560x1440 e 3840x2160, e abbiamo disattivato sempre il V-Sync. Tutto il resto rimane di default.

impostazioni grafiche 01
Clicca per ingrandire

Tutte le opzioni di qualità sono nella scheda avanzate. Qui potete attivare o disattivare il supporto DirectX 12, alterare la scala della risoluzione, il fattore di scaling dell'UI e il frame rate massimo. C'è un'impostazione, GPU Memory Restriction, che impedisce al gioco di usare più RAM di quella che effettivamente ha a disposizione la scheda video e il campo dell'impostazione della qualità grafica dove sono indicate le singole impostazioni di dettagli. Le cinque opzioni sono Low, Medium, High, Ultra e Custom (Personalizzato).

impostazioni grafiche 02
Clicca per ingrandire

Selezionando Low portate a tale livello le voci Texture Quality, Texture Filtering, Lighting Quality, Effects Quality, Post Process Quality, Mesh Quality, Terrain Quality e Undergrowth Quality. Antialiasing Post e Ambient Occlusion vengono disattivate.

L'impostazione Medium aumenta tutte quelle opzioni, imposta Antialiasing Post su TAA (temporal anti-aliasing) e Ambient Occlusion su HBAO (horizon-based ambient occlusion). TAA elimina i fastidiosi luccichii che colpiscono oggetti come il filo spinato, quindi lo consigliamo se la scheda video è sufficiente potente da sostenerla.

impostazioni grafiche 03
Clicca per ingrandire

High aumenta ancora di più quelle impostazioni e mantiene sia TAA che HBAO. Infine, Ultra fa lo stesso e lascia TAA e HBAO attivi.

Come abbiamo testato Battlefield 1

Di solito i nostri confronti prestazionali, fatti a breve distanza dal debutto di un gioco, sono molto meno corposi, ma in questo caso abbiamo 29 schede video e due piattaforme diverse.

La nostra piattaforma mainstream vuole essere il più vicina possibile ai requisiti minimi di Battlefield 1. In origine avevamo installato un FX-4350, ma poi siamo passati all'FX-8320 che opera a una frequenza inferiore. 8 GB di memoria DDR3-1333 di G.Skill sulla MSI 990FXA-GD80 sono assolutamente in linea con le specifiche minime di EA. Inoltre, per testare in DirectX 12 è stato necessario installare Windows 10 Pro.

La piattaforma di fascia più alta è stata invece basata su un Core i7-6700K installato su una MSI Z170A Gaming M7 con 16 GB di memoria G.Skill DDR4-2133. Si tratta di un sistema sufficientemente veloce per illustrare le differenze tra hardware grafico di fascia media e alta. Quando abbiamo iniziato il test le CPU Ryzen non erano ancora disponibili. Come vedrete a breve, le impostazioni di qualità che i giocatori vogliono usare sono comunque principalmente legate alle prestazioni della GPU.

E poi, ovviamente, arriviamo alle schede video. C'è un assente, la GTX 1080 Ti, ma non era disponibile quando abbiamo svolto i test. La Titan (Pascal) è molto simile.

AMD Nvidia

GCN di prima generazione

  • Radeon R9 270 2GB
  • Radeon R9 280X 3GB

Kepler

  • GeForce GTX 760 2GB
  • GeForce GTX 770 2GB
  • GeForce GTX 780 3GB
  • GeForce GTX 780 Ti 3GB
  • GeForce GTX Titan 6GB

GCN di seconda generazione

  • Radeon HD 7790 2GB
  • Radeon R9 290 4GB
  • Radeon R9 290X 4GB
  • Radeon R9 390 8GB
  • Radeon R9 390X 8GB

Maxwell

  • GeForce GTX 950 2GB
  • GeForce GTX 960 2GB
  • GeForce GTX 970 4GB
  • GeForce GTX 980 4GB
  • GeForce GTX 980 Ti 6GB
  • GeForce GTX Titan X 12GB

GCN di terza generazione

  • Radeon R9 380 4GB
  • Radeon R9 Fury 4GB
  • Radeon R9 Fury X 4GB

Pascal

  • GeForce GTX 1050 Ti 4GB
  • GeForce GTX 1060 6GB
  • GeForce GTX 1070 8GB
  • GeForce GTX 1080 8GB
  • Titan X 12GB

GCN di quarta generazione

  • Radeon RX 460 4GB
  • Radeon RX 470 4GB
  • Radeon RX 480 8GB
 

Non c'è un benchmark integrato nel gioco, quindi abbiamo dovuto trovare una sequenza riproducibile centinaia di volte senza il rischio di venire uccisi spesso. La sequenza di apertura dell'Episodio 4, O La Vittoria, ci offre 80 secondi utili per i nostri test. Le prestazioni sono state raccolte usando gli strumenti indicati nell'articolo "PresentMon per testare le GPU in DirectX 12, OpenGL e Vulkan". Ecco il video della nostra sequenza:

Ricordatevi che questa è solo una piccola parte di una lunga e variegata campagna single player. Inoltre, l'esperienza multi-player è molto più frenetica, e in base a quello che abbiamo visto con i precedenti Battlefield, sappiamo che fa un buon uso delle veloci CPU multi-core.

PC di fascia media, 1920x1080

Iniziamo la nostra avventura con un sistema di fascia media basato su un processore AMD FX-8320, una scheda madre MSI 990FXA-GD80, 16 GB di memoria G.Skill DDR3 a 1866 MT/s e un SSD Crucial MX200 da 500 GB.

Impostazione di qualità bassa

01
02
03
04
05

Se tollerate la perdita di qualità grafica, impostare i dettagli su Low permette di avere frame rate giocabili con tre generazioni di architetture grafiche Nvidia.

Una scheda sembra soffrire più delle altre, la GTX 760. Non è l'unica soluzione con 2 GB di memoria GDDR5, ma chiaramente incontra seri problemi verso la fine della sessione di test. È un comportamento che vedremo più spesso all'aumentare dei dettagli, e ci permette di stilare la prima conclusione: 2 GB di memoria non sono sufficienti per il Full HD, anche ai dettagli più bassi.

06
07
08
09
10

Da subito vediamo che la RX 480 raggiungere frame rate minimi e medi più alti della GTX 1060 6GB. Persino la RX 470 è più veloce su entrambi i fronti.

Il frame rate nel tempo mostra che le Radeon con 2GB di memoria hanno problemi prestazionali, come dimostrato dagli FPS minimi ridotti all'inizio della sessione. Questo avviene solitamente quando saltiamo una parte della scena d'intermezzo, portando il livello ad avviarsi mentre gli asset sono ancora in caricamento. Questo problema è più evidente sul nostro sistema di fascia media. Con il sistema Core i7 è meno pronunciato. Nonostante tutto, il grafico sulla fluidità ci dice che tutte queste schede offrono un'esperienza accettabile.

Impostazione di qualità media

01
02
03
04
05

GTX 970 e GTX 1060 6GB gestiscono il passaggio a qualità media abbastanza bene, mentre il resto del gruppo viene confinato in un intervallo prestazionale abbastanza ridotto. Inoltre, ora sono tre le schede da 2GB che soffrono di un severo calo prestazionale in alcuni punti della sequenza di test. Le GeForce GTX 760, 770 e 1050 offrono prestazioni ingiocabili - malgrado la GTX 1050 raggiunga un frame rate medio ragionevole.

06
07
08
09
10

La gamma di AMD non ne esce indenne. Le schede RX 460, R9 270 e HD 7790 sono piuttosto indietro rispetto al resto del gruppo. Sono però più costanti nel rendering dei frame, quindi secondo il nostro grafico della fluidità offrono prestazioni giocabili.

Impostazione di qualità alta

01
02
03
04
05

A qualità alta notiamo un'ulteriore separazione tra le GeForce da 2 GB e quelle da 4/6 GB. Dalla GTX 760 alla GTX 1050, le prestazioni sono decisamente ingiocabili in Full HD. La GTX 1050 Ti 4 GB può garantire prestazioni giocabili, seppur di poco, mentre la GTX 1060 6 GB e la GTX 970 raggiungono frame rate adeguati.

06
07
08
09
10

Le Radeon scalano in modo più lineare, con nove schede - persino quelle da 2 GB - che si comportano meglio. La Radeon RX 460 offre una fluidità sufficiente, così come la R9 280X del 2013.

Impostazione di qualità ultra

01
02
03
04
05

A 1920x1080, solo due GeForce sono in grado di gestire Battlefield 1 a dettagli ultra.

06
07
08
09
10

La Radeon RX 480 e la R9 390 superano la GeForce GTX 1060 6 GB, e la Radeon RX 470 è davanti alla GTX 970. Persino le vecchie Radeon R9 380 e 280X offrono prestazioni giocabili.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Schede video?
Iscriviti alla newsletter!