Scenario

50.000 posti di lavoro creati in Italia da PMI che vendono su Amazon

Amazon ha rilasciato il “Report 2021 sulle Piccole e Medie Imprese (PMI) italiane“, dal quale è emerso  che nel 2020 queste realtà hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro in Italia e hanno registrato vendite all’estero per più di 600 milioni di euro.

Nonostante il Covid-19 abbia posto numerose sfide per le piccole e medie imprese, molte di loro hanno saputo adattare il proprio business e sono riuscite a crescere online.

Oltre 4.000 PMI italiane che vendono su Amazon hanno superato i 100.000 euro di vendite e più di 200 hanno superato 1 milione di euro di vendite per la prima volta. Le 5 categorie di prodotto di maggior successo per le PMI italiane che vendono su Amazon sono state Casa e cucina, Salute e cura della persona, Bellezza, Alimentari e Abbigliamento.

“Ogni giorno collaboriamo con migliaia di piccole e medie imprese e le aiutiamo a espandere la propria attività oltre i loro confini” ha dichiarato Xavier Flamand, Director, EU Seller Services di Amazon.

“Queste imprese sono in grado di vendere online i propri prodotti con rapidità e semplicità, raggiungendo milioni di clienti in tutto il mondo. Continueremo a innovare per le PMI aiutandole a fornire un’eccellente esperienza di acquisto per i nostri clienti”.

“Oltre la metà del totale delle vendite effettuate su Amazon arriva da piccole e medie imprese italiane, che rappresentano il motore per la ripresa e lo sviluppo dell’economia locale: basti pensare che le PMI che vendono sui nostri store hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro in Italia e oltre 3.000 all’estero per sostenere la loro crescita digitale” ha commentato Ilaria Zanelotti, Director of Marketplace Amazon Italia.

facebook pmi

Le PMI che vendono su Amazon hanno sede in tutte le 20 regioni italiane e in 2 di esse ci sono oltre 2.000 partner di vendita. Queste sono le 10 regioni con il maggior numero di PMI che vendono online tramite Amazon: Lombardia, 2.750+; Campania, 2.500+; Lazio, 1.750+; Puglia, 1.500+; Emilia-Romagna, 1.300+; Veneto, 1.300+; Piemonte, 1.100+; Sicilia, 1.100+; Toscana, 1.100+; Marche, 500+.

Le PMI non vendono solo nel proprio Paese, ma anche in tutto il mondo attraverso i negozi Amazon, raggiungendo un export totale di oltre 600 milioni di euro nel 2020. Di seguito le 10 regioni con i migliori risultati di vendite all’estero: Lombardia, €115+ milioni; Campania, €110+ milioni; Veneto, €50+ milioni; Lazio, €50+ milioni; Toscana, €40+ milioni; Piemonte, €40+ milioni; Puglia, €35+ milioni; Emilia-Romagna, €30+ milioni; Sicilia, €20+ milioni; Trentino-Alto Adige, €20+ milioni.

Amazon investe e collabora con oltre 900.000 partner indipendenti in Europa, inclusi partner di vendita, sviluppatori, creatori di contenuti, autori e fornitori di servizi di consegna ed informatici.

Nel 2020, l’azienda ha investito circa 2,8 miliardi di euro in Europa in logistica, strumenti, servizi, formazione e programmi per aiutare le piccole e medie imprese che vendono su Amazon ad avere successo.

Amazon ha anche sviluppato più di 250 nuovi strumenti e servizi per aiutare le PMI a lanciare nuovi prodotti, espandersi per vendere in Italia, in Europa e nel mondo, analizzare e ottimizzare il proprio business e proteggere la loro proprietà intellettuale.