IT Pro

Al Cebit 2018 Italtel punta sulla Smart Economy

Italtel, che insieme a Exprivia costituisce un nuovo attore di primo piano nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni e servizi per la trasformazione digitale e la smart economy ha comunicato che al Cebit 2018 illustrerà le proprie soluzioni e applicazioni progettate per aiutare le aziende a digitalizzare i loro processi e costruire nuovi modelli di business per mercati verticali.

Italtel, ha illustrato la società, ha concentrato la propria attenzione in particolare in ambiti come Industry 4.0, smart health, smart cities e smart grids, ritenendo che investimenti digitali in questi settori possano rafforzare le economie dei paesi europei e creare opportunità sotto il profilo economico, dell’occupazione e della sostenibilità ambientale.

Oggi le imprese manifatturiere hanno nuove opportunità, con l'emergere dell’Industry 4.0, per sottrarsi alla stagnazione decennale che hanno vissuto, per aumentare la produttività e migliorare la loro competitività internazionale“, osserva Luca Ferraris, Responsabile Strategia, Innovazione e Comunicazione di Italtel.

Ferraris ha anche evidenziato come la trasformazione digitale avrà un impatto significativo su altri mercati verticali come l'assistenza sanitaria, che registra una domanda crescente di soluzioni tecnologicamente avanzate per rispondere alle esigenze e aspettative delle persone, anche in relazione all’invecchiamento della popolazione europea e all’aumento delle malattie croniche.

Questi trend stanno aprendo nuove opportunità anche agli operatori per fornire servizi a valore aggiunto su un'infrastruttura di rete pienamente sicura e affidabile che dovrà essere anche ‘consapevole’, cioè riconfigurarsi in base alle esigenze dello specifico servizio o applicazione che trasporta.

"L'emergere della trasformazione digitale offre agli operatori un percorso strategico per lanciare nuovi servizi e migliorare sostanzialmente la loro posizione nel mercato Enterprise", ha evidenziato il manager. "Scegliendo un partner con esperienza sia nell'infrastruttura che nei processi di business nei mercati verticali, gli operatori saranno in grado di gestire l'intera catena del valore ICT, dai componenti di rete alle applicazioni, creando un vantaggio significativo per lanciare e trarre profitto dalla digitalizzazione dei servizi ".