Reseller

Allnet.Italia partecipa alla ‘Free modem alliance’

Una coalizione a difesa della libertà di scelta del modem. Questo l’obiettivo della 'Free modem alliance', un’alleanza senza scopo di lucro che riunisce AIIP (Associazione Italiana Internet Provider), AIRES Confcommercio (Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati), Allnet (distributore di soluzioni di informatica e TLC), Assoprovider (Associazione dei Provider Indipendenti), MDC (Movimento Difesa del Cittadino), VTKE (l’Associazione dei Produttori di Terminali di Telecomunicazioni), e ModemLibero.it, a tutela della ‘net neutrality’ e del diritto di ciascun cittadino di scegliere quali beni acquistare e di quali servizi usufruire, con particolare riferimento alla scelta dei dispositivi di telecomunicazione ad uso privato o professionale.

Le pratiche commerciali di alcuni tra i principali operatori delle telecomunicazioni in Italia violano il diritto degli utenti di scegliere liberamente gli apparati di collegamento ad Internet, come i modem router. Questo diritto è sancito nel Regolamento Europeo sulla net neutrality (EU 2015/2120) ed è volto a garantire la competitività e l’innovazione sul mercato, con l’effetto di ridurre i prezzi e promuovere l’evoluzione tecnologica.

router

In pratica si vuole fare in modo che la connessione Internet e la linea telefonica siano disponibili anche agli utenti che preferiscono scegliere liberamente il proprio modem router, piuttosto che quello imposto da un operatore di rete. Se un dispositivo risponde agli standard universalmente riconosciuti non esiste infatti nessun impedimento a un suo utilizzo.

In più viene anche tutelata la 'privacy' dell’utente poiché un terminale libero assicura la riservatezza dei  dati che circolano sulla rete locale privata.

Il prossimo impegno dell’alleanza sarà la conferenza stampa alla Camera dei Deputati, che si terrà il 20 febbraio, organizzata dall’Onorevole Ivan Catalano, il quale si sta attivando per portare questo tema all’attenzione delle Istituzioni, anche tramite interrogazioni parlamentari.

Nel frattempo i consumatori che volessero maggiori informazioni su questi temi possono fare rifermento a ModemLibero.it, un progetto volto e a difendere il diritto alla libertà di scelta e a rendere il servizio universale di accesso a internet in Italia più democratico.