Tom's Hardware Italia
Scenario

ASAP, FYI, EOD: conoscere le abbreviazioni del business

Babbel ha stilato una lista delle abbreviazioni inglesi più comuni da sapere per essere sempre sul pezzo, anche nell’ambiente internazionale

Sappiamo bene quanto il mondo del business sia sommerso da acronimi e abbreviazioni. Alcune fanno oramai parte della nostra quotidianità, altre invece fanno sorridere, quasi arrabbiare.

Babbel ha quindi deciso di stilare una sorta di vocabolario dei termini professionali più in voga oggi, spiegando anche cosa si nasconde dietro una sfilza di consonanti e sigle, di cui il business imbruttito di turno si riempie la bocca.

Forse nemmeno lui sa cosa vogliano dire ed è forse giunto il momento per andare più a fondo, non tanto per ampliare il nostro vocabolario ma per sapere cosa rispondere quando l’interlocutore usa qualcuna di queste parole, piazzandole qua e la dove crede meglio.

OOO – Out of office – Fuori ufficio
Abbreviazione di Out of office, ovvero fuori ufficio, è il termine comunemente usato per informare della propria assenza dal luogo di lavoro e con cui si indica il messaggio di risposta automatica che riceve chi scrive durante la propria assenza.

FYI – For your information – Per tua/vostra informazione
Prima ancora di preparare l’out of office potrebbe essere una buona idea preannunciare la propria assenza durante uno scambio di mail già in corso. In questo caso l’acronimo da utilizzare è FYI (For your information) la cui traduzione letterale è “per tua/vostra informazione”.

BTW – By the way – A proposito…
“BTW non sarò in ufficio nei prossimi giorni…”. A qualcuno sarà sicuramente capitato di leggere una mail di questo tipo senza però sapere con esattezza il significato dell’abbreviazione utilizzata. BTW non è altro che l’acronimo di By the way, che significa semplicemente “a proposito”.

ATM – At the moment – Al momento
Se si vuole trovare un modo semplice e veloce per comunicare la momentanea assenza dall’ufficio si può utilizzare il termine ATM la cui traduzione letterale è, appunto, “al momento”.

ASAP – As soon as possible – Il prima possibile
Nell’out of office è sempre bene far sapere quando si tornerà in ufficio e da quando si sarà nuovamente operativi. Se tuttavia si preferisce rimanere sul generico si può semplicemente comunicare che si cercherà di rispondere alla mail ricevuta ASAP (pronunciato con l’accento sulla prima A), ovvero “al più presto”.

EOD – End of day – Fine della giornata lavorativa/ Fine della giornata
Un buon compromesso per essere raggiungibili, godendosi tuttavia le vacanze, potrebbe essere informare nella propria mail di out of office che, sebbene si è fuori ufficio, si cercherà di rispondere alla mail entro fine giornata, ovvero EOD (End of day).

HTH – Hope this helps – Spero sia d’aiuto
In propria assenza è bene indicare nell’out of office il contatto di una persona alla quale potersi rivolgere durante la propria assenza. Se si vuole rendere il proprio messaggio più garbato e personale si può terminare la mail con “HTH!” – abbreviazione di Hope this helps – che in italiano significa “spero (che questa informazione) sia d’aiuto”.