Manager

BT espande i servizi e porta le aziende italiane in Asia, Medioriente e Africa

BT ha annunciato una nuova fase di investimenti nelle economie in rapida crescita di Asia-Pacifico, Turchia, Medioriente e Africa, con l'obiettivo di raddoppiare nei prossimi anni il proprio business in questi mercati emergenti e di supportare l'espansione delle aziende italiane in queste aree a forte crescita economica.

Per farlo ha assunto 400 nuovi specialisti, lanciato soluzioni più competitive in un maggior numero di paesi e tramite l'offerta di un'esperienza di assistenza differenziata si  propone di cogliere le opportunità offerte da un mercato che ha un valore totale stimato intorno ai 32 miliardi di sterline.

Luis Alvarez

Questa nuova fase di investimenti fa seguito, ha evidenziato BT, al successo dei precedenti programmi annunciati nel 2010 per l'area Asia-Pacifico e nel 2012 per Turchia, Medioriente e Africa. A inizio anno, BT ha riunito queste regioni in un unico mercato (AMEA) con l’obiettivo di soddisfare al meglio le esigenze di una nuova generazione di multinazionali regionali e di grandi realtà domestiche in espansione.

Gli investimenti annunciati comprendono anche:

  • Nuovi servizi a valore aggiunto in vari paesi, con un’estensione del portfolio d’offerta.
  • Miglioramento dell’infrastruttura grazie a cinque nuovi punti di presenza IP ed Ethernet, a partire da India e Turchia, quattro nuove interfacce Network-to-Network (NNI) il primo dei quali in Indonesia e un’accresciuta capacità satellitare destinata al supporto delle funzioni di copertura remota e di disaster recovery.
  • Ampliamento del portfolio nella sicurezza, cloud computing, Unified Communications, mobilità e contact center. 
  • Nuove soluzioni specifiche destinate ad ambiti quali gli analytics per il settore sanitario, una suite di soluzioni di monetica per il settore retail e la gestione di servizi di supply chain ad alte prestazioni.

"Nel 2010 abbiamo avviato la prima fase di investimenti nell'area Asia-Pacifico per accelerare il nostro processo di espansione nella regione. C'è una nuova generazione di società multinazionali regionali che guardano a noi per riuscire a cogliere opportunità di crescita globali, mentre le multinazionali già affermate intendono investire per crescere in questa regione così vasta. Noi le aiutiamo ad avere successo e a raccogliere i frutti della globalizzazione, allineando i nostri investimenti alle loro esigenze e fornendo loro i servizi IT e di rete del nostro portafoglio, ovunque siano necessari", ha commentato Luis Alvarez, CEO di BT Global Services.