Tom's Hardware Italia
Software & Hardware

Check Point lancia i nuovi gateway per la prevenzione delle minacce

Checkpoint ha annunciato una nuova suite di prodotti per la sicurezza di rete per grandi imprese e data center, che promette di offrire una prevenzione avanzata alle minacce,  tramite una protezione Gen V pari a 1 Tera/bps. Tutto questo senza compromettere le prestazioni della rete, i tempi di funzionamento o la scalabilità. Nello specifico, la serie 16000/26000, […]

Checkpoint ha annunciato una nuova suite di prodotti per la sicurezza di rete per grandi imprese e data center, che promette di offrire una prevenzione avanzata alle minacce,  tramite una protezione Gen V pari a 1 Tera/bps. Tutto questo senza compromettere le prestazioni della rete, i tempi di funzionamento o la scalabilità.

Nello specifico, la serie 16000/26000, integrata con R80.30, supporta la tecnologia SandBlast e Maestro Hyperscale Orchestrator e raggiunge protezione di livello terabit per affrontare gli attacchi che colpiscono organizzazioni anche di dimensioni rilevanti.

“Gli attacchi informatici di quinta generazione (Gen V) hanno colpito due miliardi di consumatori e il 46% delle imprese, ma la maggior parte delle organizzazioni sta ancora implementando la sicurezza di seconda e terza generazione” – ha dichiarato Gil Shwed, CEO e fondatore di Check Point Software.

“I nostri nuovi gateway, in aggiunta alla soluzione di sicurezza Maestro Orchestrator, permetteranno anche ai nostri grandi clienti di raggiungere livelli di sicurezza importanti”.

Vale la pena ricorda che R80.30 inaugura una nuova era di sicurezza con la prima estrazione delle minacce per il web, per una prevenzione avanzata. R80.30 protegge gli utenti dai download dai siti dannosi, in tempo reale.

L’estrazione rimuove i contenuti malevoli, ricostruisce i file e fornisce il contenuto ripulito. Inoltre, una dashboard di prevenzione dona piena visibilità su reti, dispositivi mobili ed endpoint.

Dal canto suo, Check Point Maestro Hyperscale Orchestrator è una soluzione di sicurezza con cui un unico gateway riesce ad espandere la capacità e le prestazioni di 52 device, in pochi minuti. Ed è tale combinazione che, secondo l’azienda, consente di ottenere vantaggi specifici su scala globale.