Opinione

Come curare il proprio Personal Branding in video

Puntare sul proprio Personal Branding è imprescindibile se si vuole sviluppare autorevolezza, posizionamento e ottenere il massimo dalla propria professionalità. Ma quali sono i segreti per farlo nel migliore dei modi?

Ne abbiamo parlato, in questa puntata di Imprenditori in Video per Mobile Video Marketing con Manabe Repici, con Rudy Bandiera, autore e divulgatore che sposa il concetto di infotainment, ossia il coniugare nei suoi contenuti sia aspetti divulgativi che di intrattenimento.

Rudy Bandiera nel corso degli anni in qualità di relatore è intervenuto in diversi eventi e luoghi prestigiosi, come TEDx, il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati. Rudy è inoltre anchorman o testimonial di diversi brand celebri, come Accenture, Oracle e Zurich, e fondatore di NetPropaganda.

Grazie alla sua grande esperienza in materia, Rudy Bandiera ci parla della sua esperienza e di come sia possibile curare in modo efficace il proprio personal branding, anche attraverso uno strumento potentissimo che prende il nome di video.

Personal Branding: le basi

Prima di arrivare a parlare dei segreti del personal branding, è però necessario fare un passo indietro e tornare al 2014, anno in cui Rudy Bandiera distrusse la propria vettura in un incidente stradale e si trovò di punto in bianco senza macchina.

Una situazione che ha provato a risolvere con un post sui social, in cui si domandava se ci fosse qualcuno disposto a regalargli un’auto nuova. Nonostante potesse sembrare una mossa disperata, il giorno seguente Rudy è stato contattato da Mercedes, che gli ha offerto per un anno in comodato gratuito una Smart Brabus brandizzata con la scritta “Una macchina per Rudy”.

Un’iniziativa che ha permesso a Mercedes di ottenere un ritorno incredibile in pubblicità, decisamente maggiore del valore del prestito dell’auto, e a Rudy una vettura per un anno. Un’esperienza che è stata possibile solo perché erano anni che Rudy Bandiera  lavorava sul proprio personal branding.

Ma, fatta questa premessa per dimostrare con un caso particolare l’importanza del personal branding, quali sono i segreti per coltivarlo al meglio? Come riferito da Rudy Bandiera a Manabe Repici, i consigli sono diversi ma il primo passo da fare è assolutamente quello di darsi uno scopo e capire cosa si vuole rappresentare per gli altri.

photocredits: Andrea Verzola | www.andreaverzola.com
Imprenditori in Video

Bisogna dare valore agli altri, rispondendo a delle domande e dando un motivo alle persone di guardare i nostri contenuti. Ci sta anche ogni tanto promuovere qualche prodotto o servizio, ma la maggior parte dei nostri contenuti deve essere concentrata sul dar valore alle persone.

Un errore da non fare è invece quello di puntare tutto sulla popolarità: come dichiarato durante Imprenditori in Video per Mobile Video Marketing, infatti, l’attenzione deve essere ottenuta in modo virtuoso, posizionandosi come opinion leader del proprio settore.

A questi aspetti si aggiunge poi il fatto di dover lavorare sulla piattaforma più adatta alle proprie caratteristiche e ai propri obiettivi. Per Rudy Bandiera, ad esempio, puntare troppo su YouTube non ha molto senso, mentre lavorare su LinkedIn è per lui importantissimo. 

L’importanza dei video

Un ottimo strumento per curare il proprio personal branding è quello di utilizzare i video. Ma come è possibile creare tali contenuti nel migliore dei modi e ottenere il massimo da essi a livello di personal branding?

Fare video, come dichiarato da Rudy Bandiera a Manabe Repici, è un qualcosa di difficilissimo, che richiede bravura, esperienza, tecnica e, soprattutto, costanza. Imparare a farli è fondamentale in quanto si tratta di una tipologia di contenuto il cui valore riesce a essere compreso da tutti, non solo dagli esperti.

I video possono essere usati come strumento per distaccarsi dalla massa. Se ad esempio un’azienda che fa telecomandi, un oggetto semplice e con pochi elementi di differenziazione, si mette a fare video per parlare dell’argomento, può diventare opinion leader della tematica e dare valore aggiunto al proprio prodotto.

photocredits: Andrea Verzola | www.andreaverzola.com
Imprenditori in Video

A tutto ciò si aggiunge poi la questione della trasparenza: fare video vuol dire infatti mettersi a nudo e mostrare le proprie abilità, creando così anche empatia con i vari clienti. Oggi, come dichiarato da Rudy Bandiera a Manabe Repici, vende infatti molto più una faccia che un logo e facendo video si aggiunge sulla scacchiera del mercato una variabile di scelta in più per il consumatore.

Il consiglio finale di Rudy Bandiera per fare personal branding è quello di generare più contenuti di qualità possibile, facendo diventare il nostro profilo personale una landing page in cui la gente approda perché ha bisogno di noi. La chiave per ottenere risultati è quindi creare contenuti con costanza.

Se ancora non l’hai ancora fatto, puoi scaricare il bunde contenente ben due guide definitive: la Guida Definitiva per Video Efficaci con il Telefono e la guida Social Video Marketing: Influenza il tuo Settore e Domina il Mercato!