Tom's Hardware Italia
IT Pro

Con Fujitsu vShape ed ETERNUS fai di più con meno

L'architetture vShape con ETERNUS, ideata per infrastrutture virtualizzate, è disponibile a livello mondiale e integra storage ETERNUS e server PRIMERGY

Fujitsu ha introdotto una nuova architettura di riferimento vShape completamente virtualizzata che, osserva la società, è stata sviluppata per fornire prestazioni più elevate e un ritorno più rapido degli investimenti. 

La soluzione integra il sistema di storage Fujitsu ETERNUS DX S3, le unità Fujitsu Server PRIMERGY RX300 S8, i nuovi switch Brocade Fibre Channel e il software di virtualizzazione Microsoft Hyper-V in alternativa al software VMware.

Più in particolare, ha spiegato Fujitsu, l'ecosistema vShape privilegia più elevati livelli di disponibilità tramite nuove funzionalità di backup basate sullo storage ETERNUS CS800 Data Protection Appliance, in combinazione con il software Symantec Backup Exec V-RAY.

Tramite il supporto della tecnologia di deduplicazione, ETERNUS CS800 supporta anche backup e un ripristino molto rapidi, con una riduzione della capacità necessaria per il backup su disco che evidenzia come possa arrivare fino al 95%.

Allo stesso tempo, continua l'azienda, Backup Exec V-Ray fornisce una sicurezza molto ampia per gli ambienti virtuali con VMware o Hyper-V. In questo caso, il processo di ripristino di macchine virtuali può essere finemente regolato su vari livelli – per file singoli, oggetti Active Directory, email di Exchange o anche documenti di SharePoint.

Per aziende con esigenze specifiche l'architettura di riferimento vShape è modulare e i doversi pacchetti possono essere adattati secondo necessità. Le aziende hanno anche la possibilità di aggiungere nuovi prodotti e servizi.

Tra le validazioni ottenute, quella per le infrastrutture desktop virtuali (VDIs) fornisce agli utenti di telefonia mobile un accesso sicuro ai dati e alle applicazioni sulla rete aziendale attraverso una varietà di dispositivi.