Manager

CONAD Adriatico ottimizza il magazzino con JDA

JDA ha annunciato che CONAD Adriatico, impresa Cooperativa tra dettaglianti che aderisce al Consorzio Nazionale Conad, implementerà  la soluzione JDA Advanced Warehouse Replenishment per ottimizzare le proprie operazioni di gestione delle scorte.

L’obiettivo dell’implementazione, ha  spiegato JDA, è identificare e rinnovare i processi per ottenere maggiore integrazione su tutta la filiera delle merci, dal punto vendita al produttore, con una conseguente riduzione dei costi legati alla logistica e allo stocke  con un incremento del livello di servizio erogato. L’implementazione sarà condotta direttamente da JDA Services.

JDA

Consistenti le dimensioni aziendali in cui si cala il progetto. CONAD aggrega infatti 355 punti vendita nelle regioni di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e, oltrefrontiera, in Albania e Kossovo. Benché per la società si tratti della prima implementazione di un software JDA, le soluzioni del fornitore sono già utilizzate da altre Cooperative del Gruppo CONAD.

"Considerati l’esperienza positiva e i vantaggi ottenuti da altre aziende del Gruppo Conad, JDA ha rappresentato una scelta naturale per supportare le iniziative di trasformazione strategica della supply chain di CONAD Adriatico", ha dichiarato Mirco Papili, Chief Information and Logistics Officer di CONAD Adriatico.

JDA Advanced Warehouse Replenishment è stato adottato con l'obiettivo di  disporre di un'unica visione d'insieme delle esigenze di rifornimento dei magazzini e dei punti vendita, sulla base di previsioni accurate dei pattern di domanda di ciascuna referenza. Utilizzando queste previsioni come input, la soluzione JDA definirà le policy di stock più redditizie, inclusi nuovi schemi di consegna dal fornitore ai magazzini periferici, che ottimizzano la produttività delle operazioni di magazzino ed il livello di servizio, ottimizzando allo stesso tempo le spese logistiche e di stock.