Mercato

Consip lancia due nuove gare per la digitalizzazione della PA

Bella novità da Consip, che ha pubblicato due nuove gare tra quelle individuate nel Programma di gare strategiche ICT definito da Agid, Team per la trasformazione digitale e Consip – nell’ambito del Piano Triennale per l’Informatica della PA 2019-2021.

Si tratta della gara “Digital Transformation” e della “Public cloud IaaS e PaaS”. Obiettivo delle due iniziative è fornire alle amministrazioni pubbliche nuovi strumenti di acquisto per supportare i propri progetti di trasformazione digitale, in coerenza con il più ampio modello strategico e di governance dell’evoluzione digitale della PA.

consip

I contenuti e l’architettura generale delle iniziative sono il risultato delle attività di valutazione e condivisione, anche mediante tavoli di lavoro con rappresentati di pubbliche amministrazioni, con AgID e con il Team per la Trasformazione Digitale.

Entrambe le gare hanno per oggetto l’aggiudicazione di un Accordo quadro a condizione tutte fissate, della durata di 24 mesi, a cui le amministrazioni potranno accedere in modalità “a ordine” per stipulare, rapidamente ed agevolmente, contratti esecutivi con i fornitori aggiudicatari e rispondere tempestivamente alle esigenze di digitalizzazione.

Gli strumenti prevedono inoltre meccanismi di governance per il coordinamento e monitoraggio dei contratti e degli interventi attivati dalle amministrazioni e per la direzione strategica e tecnica delle iniziative, nell’ottica del pieno allineamento al Piano Triennale per l’Informatica della PA con modalità di interazione che favoriscano la collaborazione e il riutilizzo di soluzioni e processi tra le amministrazioni.

“Digital Transformation” deriva dai contenuti del Piano Triennale, costituendone uno dei primi strumenti attuativi e ha come scopo principale favorire la trasformazione digitale dei servizi e dei processi delle pubbliche amministrazioni. La gara, del valore bandito di 225 milioni di euro, è suddivisa in nove lotti.

La gara “Public cloud IaaS e PaaS”, del valore complessivo di 550 milioni di euro, suddivisa in 11 lotti, prevede meccanismi e strumenti per facilitare l’adozione del Cloud, ponendosi come naturale strumento per la realizzazione del “modello strategico Cloud della PA”, che si compone di infrastrutture e servizi qualificati da AgID, sulla base di un insieme di requisiti definiti per migliorare la sicurezza, l’interoperabilità, le performance e scalabilità, la conformità al GDPR.

Il perimetro dell’iniziativa riguarda Servizi Public cloud di tipologia IaaS (Infrastructure-as-a-service) e PaaS (Platform-as-a-service); Servizi di supporto all’adozione del cloud
Servizi professionali tecnici.

Ricorrendo all’accordo quadro multifornitore, l’amministrazione potrà effettuare una transizione delle infrastrutture informatiche e dei servizi collegati verso un “modello strategico Cloud della PA”, nel pieno rispetto dei requisiti di qualificazione definiti da Agid.