Carriere in IT

Cyber Security Lab porta la sicurezza nelle imprese trevigiane

Il 2020 ha dimostrato alle aziende italiane come la digitalizzazione sia un processo fondamentale e necessario per conservare competitività sui mercati. Ma la trasformazione digitale non si limita all’adozione di soluzioni tecniche. Temi come la protezione dei dati e soprattutto la cybersecurity in generale costituiscono un aspetto critico, spesso sottovalutato. Qui entra in gioco Cyber Security Lab, in centro di competenza dedicato nello specifico alla sicurezza informatica.

Una necessità particolarmente sentita, come sottolinea Alberto Zanatta, Presidente Vicario di Assindustria Venetocentro con delega al Territorio di Treviso e delega alle Relazioni Sindacali che racconta: “Con gli eventi degli ultimi 18 mesi abbiamo avuto una dimostrazione importante di quanto la digitalizzazione sia fondamentale. Il tema del digitale per noi come associazione è un pilastro centrale per cui siamo molto lieti di dare sostegno a iniziative come questa che supportano il nostro territorio e l’attività imprenditoriale, soprattutto quella delle PMI che costituiscono la maggior parte del nostro tessuto produttivo e in cui la formazione in ambito sicurezza informatica è una neccessità.”

ZANATTA ALBERTO Presidente Vicario di Assindustria Venetocentro

Cyber Security Lab, sicurezza all’insegna della collaborazione

Voluto da UNIS&F, la società di servizi e formazione del Sistema Confindustria, che da anni collabora anche con CLUSIT e con il Club Bit  – associazione di IT manager del territorio – con il supporto di Fortinet e VEM sistemi, Cyber Security Lab si pone l’obiettivo di formare figure professionali specializzate nei diversi campi della sicurezza, ma anche, più in generale, di diffondere la cultura della sicurezza nelle aziende.

Durante la presentazione del 24 giugno 2021 i relatori si sono soffermati sui diversi aspetti legati alla sicurezza e al particolare contesto del mercato italiano, in cui la carenza di professionalità è sempre un tema caldo.

Insegnamenti pratici e concreti

La formazione offerta da Cyber Security Lab, grazie alla collaborazione con Fortinet e VEM sistemi, avrà una forte connotazione pratica e legata a scenari reali (dal sapere al saper fare, secondo la filosofia UNIS&F, come ricorda Pasquale Costanzo, direttore generale della società).

COSTANZO PASQUALE UNIS&F

I partecipanti ai corsi avranno la possibilità di toccare con mano la tecnologia state-of-the-art offerta da Fortinet Security Fabric e di seguire corsi propedeutici al raggiungimento delle certificazioni dell’azienda, come ricorda Luciano Cassani Regional Sales Manager Fortinet.

Luciano Cassani Fortinet

Sempre dal punto di vista della formazione, VEM sistemi metterà a disposizione di tutti i partecipanti le competenze di Certego, la società del gruppo VEM specializzata in servizi di sicurezza IT gestita e threat Intelligence. Oggi infatti la capacità di prevenire rischi e attacchi informatici passa anche per una profonda conoscenza delle tecniche e tattiche usate dai cybercriminali, come sottolinea Denny Gregianin, Territory Sales Manager VEM sistemi.

Denny Gregianin VEM sistemi

Formazione in partenza a settembre

I corsi del Cyber Security Lab inizieranno nel mese di settembre. e al momento è possibile avere ulteriori informazioni attraverso il sito ufficiale di UNIS&F. La formazione avrà inizialmente tre categorie principali di interlocutori. Naturalmente chi ha un’occupazione in ambito tecnico e vuole approfondire le proprie competenze, ma anche ai titolari di aziende che vogliono agire a livello di governance e diffondere la cultura della cybersecurity, ma anche a chi al momento è inoccupato e intende acquisire nuove competenze. Al momento Cyber Security Lab è un’iniziativa fortemente orientata al territorio di Treviso, ma in un’ottica di collaborazione sarà possibile accogliere richieste anche da aziende esterne al territorio, attraverso la rete confindustriale. 

“Come evidenziato dal rapporto Clusit, nel 2020 gli attacchi nel mondo sono aumentati del 12% rispetto all’anno precedente; in media, si tratta di 156 attacchi gravi al mese, il valore più elevato mai registrato ad oggi. Nessun settore né è esente, abbiamo quindi tutti la responsabilità di difendere le nostre organizzazioni per mettere al sicuro loro stesse e anche tutta la catena di fornitura. Questo contesto richiede che in azienda ci siano figure professionali specializzate ad affrontare gli attacchi per le quali la formazione è indispensabile, sia in termini di conoscenze del fenomeno che di tecnologia.” Spiega Alessio Pennasilico, Membro del comitato scientifico del Clusit – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica. 

Alessio PENNASILICO Clusit

“In questo scenario di attacchi in costante aumento e di carenza di figure specializzate in grado di proteggere l’operatività aziendale dai rischi cyber, diventa cruciale per le aziende sapersi difendere” esordisce  Sabrina Carraro, Presidente di UNIS&F che continua: “Per rispondere a questo gap e contribuire anche a diffondere la cultura della cybersicurezza a tutti i livelli aziendali UNIS&F ha voluto impegnarsi in maniera diretta e concreta e grazie al supporto dei partner Fortinet e VEM sistemi ha potuto realizzare il  Cyber Security Lab”.

Sabrina Carraro UNIS&F