IT Pro

Da Aastra a Mitel: completata la fusione dei due colossi delle telecomunicazioni

Mitel, completata la fase di fusione con Aastra, ha lanciato il nuovo brand corporate, ultimo passo di una serie di mosse strategiche che hanno letteralmente trasformato l'azienda in un leader mondiale nelle comunicazioni aziendali che appare ora in grado di competere  ad armi pari con i colossi che sono emersi negli ultimi anni nel Far East.

In pratica, negli ultimi 18 mesi, Mitel ha raddoppiato la sue dimensioni, allargato la sua presenza nel mercato e ampliato la sua offerta. E' il risultato di fusioni e acquisizioni strategiche, compresa l'integrazione di quattro società in poco più di un anno.

Il nuovo brand di Mitel

Un punto ora chiave della sua proposizione di mercato e della sua strategia è il Cloud, con soluzioni che si propongono di fornire alle aziende il percorso migliore alle comunicazioni basate per l'appunto sul Cloud. Mitel non nasconde poi di voler rafforzare ulteriormente la sua posizione nel cloud, di per sé già robusta e con un portfolio molto ampio.

Unica eccezione all'uniformità del suo nuovo brand world wide è la Germania, dove Mitel manterrà in essere lo storico brand "DeTeWe, A Mitel Company".

Nel nuovo logo che la rappresenterà, ha spiegato Fabio Pettinari, marketing manager per l'Italia, c'è un impegno della società che si estrinseca in tre diverse chiavi di lettura: essere il riferimento per le business communication e collaboration; fornire soluzioni che permettono agli utenti di comunicare, collaborare e svolgere la propria attività ovunque, su qualsiasi supporto, attraverso il dispositivo preferito; essere gli esperti di business communication che contribuiscono al successo dei clienti.

Fabio Pettinari

I numeri sembrano essere dalla parte di Mitel. La società, evidenzia, annovera 60 milioni di clienti in tutto il mondo e le sue soluzioni permettono di stabilire oltre 2 miliardi di collegamenti business al giorno, a cui va aggiunto sempre giornalmente il supporto di 33 milioni di collegamenti cloud.