IT Pro

Da Allied Telesis una scheda per ridurre i costi del VoIP

Allied Telesis ha rilasciato una scheda di rete pensata per semplificare l'implementazione del Voice over IP (VoIP) e di altre applicazioni PoE nelle reti Fiber-To-The-Desk (FTTD). Con il rilascio di questa nuova scheda Allied Telesis punta a rispondere alle crescenti esigenze di realizzare installazioni VoIP sicure a basso costo provenienti da diversi settori tra cui, per esempio, la Pubblica Amministrazione.

La scheda Allied Telsis AT-2716POE

Molto spesso, infatti, i telefoni basati su IP utilizzano per l'alimentazione la tecnologia Power over Ethernet (PoE) che sfrutta i cablaggi Ethernet su rame; questa impostazione richiede la presenza di un media converter PoE vicino al telefono VoIP e un cablaggio in fibra ottica dal converter alla parte "core" della rete con il conseguente utilizzo di un'installazione in fibra per ogni workstation e una duplicazione di porte switch in fibra per ogni utente (una per la rete dati e una per il VoIP).

La soluzione proposta da Allied Telesis differisce da questo modello proponendo di sostituire la scheda di rete presente su ogni desktop con la scheda AT-2716POE, dual port in fibra e rame/PoE, che consente di alimentare un telefono VoIP direttamente dal pc.

In questo modo i dispositivi alimentati tramite connessione in rame hanno la possibilità di comunicare tramite l'infrastruttura di rete in fibra senza che sia necessario un media converter o che sia richiesta una rete dedicata per segmentare il traffico.

"I mercati delle aziende pubbliche e private – ha osservato Giovanni Prinetti, Allied Telesis solutions manager, EMEA and CSA – richiedono sempre più tecnologie che siano dinamiche, sicure, che consentano un risparmio in termini di costi e che possano essere definite amiche dell'ambiente. In Allied Telesis desideriamo sostenere le iniziative "green" dei nostri clienti mettendo a loro disposizione le più recenti soluzioni all'avanguardia in materia di client computing e Voice over IP".