IT Pro

Da Dell Software una soluzione per monitorare le transazioni

Dell Software ha rilasciato la versione 5.9 di Foglight APM, una soluzione software per monitorare le prestazioni e analizzare gli step associati a un processo transazionale attraverso l’intero stack applicativo: dal codice al middleware, fino a sistema operativo e hypervisor.

Foglight APM collega tutte le tracce applicative offrendo all’IT informazioni utili per meglio comprendere e gestire la tecnologia che impatta gli obiettivi di business e la soddisfazione dei clienti.

Questa nuova release si avvale della tecnologia Transaction DNA, che unifica diverse sorgenti di dati in un unico framework, consentendo a personale IT e sviluppatori di collaborare sullo stesso problema per risolverlo in tempi più rapidi.

Le nuove funzionalità introdotte in Foglight APM 5.9 comprendono:

  • supporto per il monitoraggio delle applicazioni AJAX;
  • tecnologia Transaction DNA per un modello dati che utilizza le transazioni come framework per riunire fonti di dati diverse;
  • analisi interattiva dei contenuti delle pagine pre-definite;
  • Analisi avanzata di transazioni multi-step
  • Repository delle transazioni per l’analisi e lo storage di elevati volumi di dati granulari

"La miglior misura della delivery applicativa è l’esperienza dell’utente – ha commentato John Newsom, executive director Application Performance Monitoring in Dell Software – e Foglight APM offre una vista dinamica, incentrata sulle transazioni in tempo reale dell’intera applicazione, compresi tutti gli aspetti di ogni transazione. Con Foglight, i team di supporto applicativo possono vedere l’esatta esperienza utente e isolare eventuali problemi al codice all’interno di browser o server applicativo, chiamate esterne di terze parti, infrastruttura applicativa o in qualunque altro luogo del percorso esecutivo".