IT Pro

Dell Software rende sicuri gli endpoint

Alcuni dei più costosi security breach degli ultimi anni sono stati causati da sistemi non aggiornati con le più recenti patch o da dipendenti che sono riusciti a bypassare la protezione degli ambienti desktop osserva Dell, che evidenzia come soluzioni di system management possano fornire alle organizzazioni IT un modo scalabile e conveniente per ridurre le possibilità di violazione, garantendo al contempo un ambiente di lavoro sicuro e coerente.

Per abilitare il miglioramento della sicurezza Dell Software, al recente evento Dell tenutosi a San Francisco, ha presentato una rinnovata gamma di soluzioni di endpoint systems management (ESM) pensate per supportare gli amministratori IT a proteggere i dati indipendentemente dal sistema operativo o dal tipo di dispositivo.

La gamma comprende nuove versioni di Dell KACE K1000 Management Appliance, Dell Quest Desktop Authority e Dell Quest Privilege Manager.

Le appliance fisiche, virtuali o hosted, tutte scalabili, sono state ideate con l'obiettivo primario di abilitare la riduzione dei costi e migliorare l’agilità di business.

Dell KACE K1000 Management Appliance, Dell Quest Desktop Authority e Privilege Manager mettono a disposizione congiuntamente una modalità per garantire la sicurezza degli endpoint e la produttività.

In particolare, Dell KACE K1000 Management Appliance è stata pensata per ottimizzare il patch management con il supporto di Windows 8 e Windows Server 2012, ampliare la copertura e migliorare le timeline di disponibilità delle patch.

Dell Quest Desktop Authority, invece, dà la possibilità di creare un ambiente Windows personalizzato per macchina e utente. La versione più recente introduce la capacità di definire prima quali utenti sono all’interno di admin group locali, eliminare utenti indesiderati e poi applicare la configurazione in modo da disporre di un controllo granulare di configurazioni utente, setting di sicurezza e accesso alle risorse.