Eventi

Fondazione Marcegaglia, “A Steem for Steel” diventa digitale

Nel contesto del Coronaviorus, la tecnologia è diventata un ottimo alleato, uno strumento in grado di agevolare la didattica e di essere punto di riferimento per tutto l’ecosistema scolastico.

In una società ferma solo in apparenza, anche il progetto “A Steem for Steel” prosegue e si evolve, mettendo in campo pratiche digitali e nuove modalità di interazione e collaborazione tra studenti, insegnanti e aziende.

Lanciata a gennaio 2020, l’iniziativa è nata con l’obiettivo di comunicare l’acciaio alle nuove generazioni e avvicinarle ai percorsi STEEM, per accedere alle carriere nel settore dell’industria manifatturiera, ricca di innovazione e sostenibilità. Il percorso, ideato da Raffaella Poggio, che ne è il Direttore, è promossa da Fondazione Marcegaglia con il patrocinio di Federacciai.

A steem for steel

#VulnerabiliMaResilienti è l’hashtag scelto per questa nuova fase del progetto che indica come, nonostante le debolezze e le difficoltà, l’uomo sia capace di rialzarsi e di non arrendersi” ha spiegato proprio Raffaella Poggio.

“Abbiamo ripensato il format in maniera completamente digitale, sfruttando la tecnologia oggi a disposizione dei ragazzi e la loro capacità di condividere idee, lavorando a un progetto anche a distanza, a partire dagli Innovation Camp”.

Nati come contest di gruppo della durata di una giornata, in cui gli studenti devono elaborare una campagna di comunicazione social focalizzata sui temi dell’economia circolare partendo da una problematica aziendale o sociale concreta, queste sfide si sono giocate ‘da casa’ in versione completamente online.

Dopo la visione di un breve video-tutorial su YouTube che lanciava la competizione sull’economia circolare, i ragazzi hanno avuto una settimana di tempo per lavorare online insieme al proprio gruppo (in precedenza il tempo era di tre ore), elaborando il progetto in power point e avvalendosi del supporto di tutor aziendali e influencer.

Al termine, una giuria qualificata, composta dal top management delle aziende e da esperti della comunicazione, ha valutato le soluzioni elaborate e decretato i vincitori sulla base dei seguenti criteri: innovazione e originalità della proposta di campagna, aderenza al tema e sostenibilità, qualità della presentazione, spirito di gruppo.

Questi i ragazzi che hanno vinto le sfide: per l’Innovation Camp Marcegaglia, il team del Liceo Classico e Linguistico Virgilio di Mantova: Giulio Mazzoni, Asia Giavara, Eleonora Solidoro, Leonardo Luppi, Valeria Zentilini.

Per l’Innovation Camp Acciaierie Venete, il team dell’Istituto Aleardo Aleardi – International School of Verona: Antonina Bekysh, Federica Belloni, Carlotta Bonomini, Adele Casella, Martina Gianmoena.

Il team vincitore di ogni Innovation Camp accederà alla competizione nazionale: la Steel League, dove i ragazzi, a partire dal prossimo 14 Aprile, si sfideranno su Instagram per comunicare ai loro coetanei i temi della sostenibilità, l’economia circolare e dell’innovazione.

Il vincitore della Steel League verrà designato a maggio e celebrato nell’evento conclusivo. A tutti i partecipanti saranno assegnati crediti accademici (CPTO) e premi tecnologici.