Tom's Hardware Italia
Manager

Giochi pirata infetti? Il tuo PC lo usano per minare BitCoin

Centinaia di utenti che hanno scaricato giochi pirata hanno prestato inconsapevolmente le risorse del proprio computer ai malintenzionati, che hanno sfruttato un virus per minare Bitcoin usando i PC dei giocatori.

Centinaia di pirati che si sono divertiti con videogiochi scaricati illegalmente hanno inconsapevolmente "prestato" le risorse del proprio computer ai malintenzionati. Come risultato i computer infetti hanno avviato miner di Bitcoin pronti ad arricchire le finanze degli autori del virus.

Un'immagine dell'installer di un gioco infetto. Fonte: Microsoft

Ad identificare la minaccia, una dozzina di torrent di giochi pirata, ci ha pensato Microsoft. Per ora i file infetti sono stati scaricati migliaia di volte, ma il numero potrebbe salire, visto che i pacchetti sono ancora in seed, vale a dire disponibili sul circuito torrent.

Donna Sibangan del Microsoft Malware Protection Centre spiega che i torrent infetti fanno parte di una lista di cosiddetti "repack", un termine che identifica versioni aggiornate dei giochi pirata, contenenti aggiornamenti e patch. Un trucchetto che solitamente invoglia gli utenti a prediligere queste versioni dei file rispetto alle "normali" edizioni pirata.

Fra i giochi presi di mira troviamo la deluxe edition di WatchDogs, Don't Starve, la premium edition di King's Bounty: Dark Side, distribuiti tutti con il nome identificativo "Deception", e due versioni di Tom' Clancy's Ghost Recon: Future Soldier.

Questi giochi hanno permesso di veicolare il virus TrojanDropper:Win32/Maener.A nei computer dei pirati, installato grazie al file setup.exe. I processi attivi che si possono riscontrare in Gestione Attività hanno il nome di connost.exe, minerd.exe o winhost.exe.

Come al solito vi scoraggiamo dal download di giochi pirata sul vostro computer. Oltre a essere una pratica illegale può esporre il vostro PC a notevoli rischi.