Software & Hardware

Google con i processori AMD Epyc 3rd Gen per la prima istanza Tau VM

AMD e Google Cloud hanno annunciato le nuove istanze T2D, le prime di una nuova famiglia di virtual machine per la Google Compute Platform denominata Tau VMs. Le T2D sono alimentate esclusivamente da processori 3rd Gen AMD Epyc e si avvalgono delle elevate prestazioni core “Zen 3”.

Le istanze offrono il 56% in più in termini di performance assoluta e un incremento del 42% per rapporto prezzo-prestazioni rispetto alle VM di uno qualsiasi dei principali vendor di cloud pubblico. Le istanze T2D sono pensate per applicazioni aziendali complesse come server web, microservizi containerizzati, data logging-processing, applicazioni Java su larga scala e altro.

La famiglia Tau VM offre ai clienti una combinazione leader di prestazioni, prezzo e facile integrazione. Le istanze T2D, utilizzando le prestazioni di leadership dei processori AMD EPYC di terza generazione, eccellono nei carichi di lavoro tra cui server web, microservizi containerizzati, elaborazione dei dati, applicazioni Java su larga scala e altro ancora.

«Le esigenze di calcolo dei nostri clienti sono in evoluzione» ha detto Thomas Kurian, CEO di Google Cloud. «Collaborando con AMD, i clienti di Google Cloud possono ora sfruttare prestazioni sorprendenti per applicazioni scale-out, con un ottimo rapporto prezzo-prestazioni, il tutto senza compromettere la compatibilità x86».

Google Cloud

«Abbiamo progettato i processori AMD EPYC di terza generazione per soddisfare la crescente domanda da parte dei clienti cloud e enterprise di soluzioni ad alte prestazioni e convenienti con un TCO ottimale» ha detto il presidente e CEO di AMD, Dr. Lisa Su.

«Lavoriamo a stretto contatto con Google Cloud e siamo orgogliosi che abbiano scelto AMD per alimentare esclusivamente la nuova istanza Tau VM T2D, che offre ai clienti nuove potenti opzioni per eseguire i loro carichi di lavoro scale-out più esigenti».

I processori AMD EPYC di terza generazione promettono ai clienti di Google Cloud di integrare perfettamente i carichi di lavoro con i loro ecosistemi x86 esistenti, lasciando che applicazioni e framework lavorino con le istanze T2D.

Le nuove istanze sono offerte in otto diverse forme di VM predefinite, con fino a 60 vCPU per VM e fino a 4GB di memoria per vCPU, rendendo questa tecnologia ideale per i carichi di lavoro scale-out.

I processori AMD EPYC alimentano numerose istanze su Google Cloud, tra cui compute optimized, general purpose, high-performance e confidential computing. Queste istanze sono utilizzate da aziende cloud-native che interessano diversi settori, fornendo istanze cloud ad alte prestazioni per i loro carichi di lavoro.