Mercato

Huawei stanzia 10 milioni di dollari per gli sviluppatori italiani

Huawei ha stanziato ben 10 milioni di dollari per gli sviluppatori in Italia e ha presentato il Huawei Developer Program, iniziativa a sostegno della comunità locale dei programmatori. Entrambi sono strumenti pensati per sostenere e facilitare lo sviluppo di soluzioni software avanzate e promuovere l’integrazione dei cosidetti Huawei Mobile Service (Hms) nelle applicazioni dei partner.

Stando a quanto annunciato dal colosso cinese, gli investimenti verranno corrisposti sia attraverso incentivi monetari che con attività di marketing e comunicazione volte ad incrementare la visibilità delle app e dei servizi.

Il programma è stato presentato a Milano in occasione della prima edizione del Huawei Developer Day. «La giornata di oggi lascia tanta soddisfazione. Ho visto tanto entusiasmo e tanta adesione da parte non solo di sviluppatori e aziende, ma di tanti giovani» ha spiegato Pier Giorgio Furcas, deputy general manager Huawei Italy Cbg. «Abbiamo molte aspettative non sono solo sulla parte economica ma anche sul programma, nato comunque prima delle vicissitudini statunitensi».

huawei developer italia

Gli investimenti per il mercato italiano, pari a 10 milioni di dollari serviranno a incentivare il ruolo di programmatore nel nostro paese e si inseriscono all’interno di un piano globale, presentato da Richard Yu, CEO Huawei Consumer Business Group, a Monaco lo scorso settembre, che prevede un investimento complessivo pari a 1 miliardo di dollari in Europa e non solo.

Il Huawei Developer Program prevede tre livelli: Silver, Gold, Platinum. Ciascuno da accesso ad un piano di visibilità offerto dall’azienda, con investimenti fino a 100 mila dollari per developer e aziende che rientrano nella categoria Silver; fino a 300 mila dollari per la categoria Gold.

Più di 300 mila dollari sono invece quelli previsti per coloro che appartengono alla categoria Platinum, con l’opportunità anche di ricevere alcuni dispositivi Huawei in comodato d’uso a lungo termine, per test e operazioni di debugging.