Tom's Hardware Italia
Software & Hardware

IBM e Red Hat, l’integrazione che fa la forza

Sta dando i primi frutti l’acquisizione di Red Hat da parte di IBM. Nello specifico, si concretizza l’ottimizzazione del portafoglio software del big statunitense per Red Hat OpenShift. Oltre a ciò, IBM ha annunciato IBM Cloud Paks, un nuovo set di soluzioni software pre-integrate e basate su Red Hat OpenShift, che promettono di ridurre i […]

Sta dando i primi frutti l’acquisizione di Red Hat da parte di IBM. Nello specifico, si concretizza l’ottimizzazione del portafoglio software del big statunitense per Red Hat OpenShift.

Oltre a ciò, IBM ha annunciato IBM Cloud Paks, un nuovo set di soluzioni software pre-integrate e basate su Red Hat OpenShift, che promettono di ridurre i tempi di sviluppo delle applicazioni dell’84% e le spese operative fino al 75%.

Con tali novità, la maggioranza dei software IBM, tra cui DB2, WebSphere, e API Connect per Watson Studio e Cognos Analytics, diventa disponibile anche al di fuori dei datacenter, per operare su qualunque piattaforma, dal cloud privato al pubblico di AWS, Azure, Google Cloud Platform, Alibaba e IBM Cloud.

96 banche tra le Top 100 globali, 9 case automobilistiche tra le Top 10 e 8 tra le compagnie aeree nella Top 10 a livello mondiale hanno adottato tali strumenti.

«Nel “Capitolo Uno” della digital reinvention, gran parte dell’innovazione in ambito cloud recepiva esigenze di mercato e delle aziende, con l’obiettivo primario di abbattere i costi e garantire il funzionamento dell’infrastruttura di base» spiega IBM.

Proseguendo: «Oggi stiamo vivendo la transizione verso il “Capitolo Due”, in cui la sfida principale sarà quella di spostare nel cloud le applicazioni vitali e di maggior valore, offrendo alle organizzazioni la possibilità di scegliere il partner a cui affidarsi. In questo scenario, IBM Cloud Paks su Red Hat è la soluzione più potente e completa».

Inoltre, IBM ha presentato i nuovo servizio di Red Hat OpenShift su cloud pubblico IBM completamente integrato, il supporto per OpenShift su IBM Systems inclusi schemi per i mainframe di IBM Z e LinuxONE e i servizi di consulenza e tecnologici forniti dal team di consulenti certificati di Red Hat.

Per finire. i software e i servizi annunciati saranno resi disponibili sulla piattaforma ibrida multicloud di IBM, basata su tecnologie open source, tra cui Red Hat OpenShift e Red Hat Enterprise Linux.