Opinione

Il Blue Ocean della danza

Uno dei concetti più intriganti dell’economia è da sempre quello della strategia Blue Ocean: provare a inserirsi in un mercato ancora inesplorato. Ma come è possibile sfruttare queste opportunità, magari con una disciplina che esiste da centinaia di anni?

A parlarci di tale argomento, in questa puntata di Imprenditori in Video per Social Video Marketing con Manabe Repici, è Alina Quintana, ballerina, creatrice e direttrice artistica della scuola Danza Classica No Under 40, scuola dedicata solo a donne oltre i 40 anni.

Alina Quintana è inoltre autrice di bestseller Amazon e con Danza Classica No Under 40 è ora presente a Milano e Barcellona, oltre che su internet, dove propone dei videocorsi per imparare la danza classica direttamente da casa.

Grazie alla sua grande professionalità, Alina Quintana ci racconta la storia dietro Danza Classica No Under 40 e di come sia possibile portare in video in modo efficace una disciplina splendida e complessa come la danza classica.

Da insegnante a imprenditrice

Prima di dedicarsi a Danza Classica No Under 40, Alina Quintana ha svolto la professione di ballerina professionista a Cuba, suo Paese di origine. Arrivata nel 2011 in Italia, Alina ha però deciso di cambiare, cominciando a seguire dei corsi di formazione per diventare insegnante.

Nonostante la sua grande esperienza e professionalità, nei colloqui le venivano proposti solamente ruoli come insegnante di salsa, una mansione che ha poi deciso di accettare per entrare nel mondo del lavoro.

A cambiare totalmente la sua carriera professionale è stato un annuncio che invitava a scrivere un libro e pubblicarlo su Amazon. Un’occasione che Alina Quintana ha deciso di accogliere a braccia aperte e che l’ha portata a scoprire, durante il suo percorso, come nella fascia delle donne over 40 vengono insegnate tantissime discipline, come la yoga o il fitness, ma non la danza classica.

È così che si è aperta l’occasione di una strategia Blue Ocean. Una nicchia inesplorata, su cui, come raccontato a Manabe Repici, Alina Quintana ha deciso di concentrarsi, realizzando un metodo unico al mondo dedicato all’argomento, che prende il nome di Danza Classica No Under 40.

La realizzazione del libro, che è presto diventato un best seller su Amazon, è però stato solo il punto di partenza di un percorso che l’ha portata a lasciare il lavoro di insegnante di salsa, prendere in affitto delle scuole di danza a Milano e Barcellona e a insegnare attivamente il proprio metodo.

Social Video Marketing

Il tutto supportato da un’attività sui social, lo storytelling e i video. Uno strumento importantissimo che, come raccontato durante Imprenditori in Video, le ha permesso di trasmettere con efficacia il valore di Danza Classica No Under 40.

YouTube e videocorsi

Quando Alina ha deciso di dedicarsi ai video,  ha dovuto sconfiggere la paura di apparire in camera, consapevole delle enormi potenzialità di questa forma di comunicazione e grazie al supporto di suo marito Carlo Carmine, imprenditore e speaker motivazionale che fa anche lui ampio uso dei video nelle sue attività.

Nella realizzazione di tali contenuti si è inizialmente fatta aiutare da una videomaker, producendo brevi filmati da utilizzare come parte del proprio funnel per attirare clienti e promuovere le attività di Danza Classica No Under 40 al proprio target.

Il lockdown ha però cambiato tutto e, non potendo fare lezioni dal vivo, Alina Quintana ha dovuto reinventarsi, cominciando a utilizzare il proprio canale YouTube in modo diverso, creando dei contenuti in cui offrire in modo gratuito la propria conoscenza della danza.

Contestualmente a questa esperienza ha poi deciso di creare il primo corso in assoluto in italiano e in spagnolo per insegnare la danza classica alle donne sopra i 40 anni. Videocorso che ha prodotto con un leggero anticipo rispetto al lockdown, riuscendo così a lanciare per tempo il suo prodotto.

Inizialmente le sono arrivate diverse critiche, riguardo per esempio al fatto che la danza classica non può essere insegnata in video o senza gli strumenti adatti. Pian piano, però, sempre più insegnanti e ballerini si sono buttati sui social durante il lockdown, certificando la bontà dell’intuizione di Alina Quintana.

Social Video Marketing

Ora sono attive diverse accademie online di Danza Classica No Under 40, sia in italiano che in spagnolo, in cui i videocorsi sono erogati tramite pacchetti da 10 lezioni e dove è presente anche una membership che permette di accedere a dieci nuovi contenuti video ogni settimana. Il tutto senza escludere il canale YouTube, che continua a creare valore in modo gratuito per tutti.

Ma come cambia il linguaggio da una lezione frontale a una in video? Come raccontato da Alina Quintana a Manabe Repici, il segreto è quello di prepararsi e lavorare a ogni contenuto con una certa metodologia. Lei in ogni video cerca di seguire i vari capisaldi della comunicazione online, usando ad esempio call to action e impostando fin dall’inizio un messaggio ben preciso.

Per tenere alta l’attenzione, Alina Quintana inserisce poi nei suoi contenuti anche aspetti di intrattenimento, come un semplice quiz in cui viene affrontata la cultura della danza, e degli ospiti che parlano di argomenti affini come la nutrizione o aspetti psicologici come il mindest.

I video, insomma, le hanno permesso di espandere la propria passione in modo imprenditoriale, riuscendo a raggiungere persone in ogni angolo del mondo. Si tratta di un qualcosa che può essere applicato con successo a ogni professione e il consiglio di Alina Quintana è proprio quello di usare questo potentissimo strumento per dare una spinta in più al proprio business.

Se ancora non l’hai ancora fatto, puoi scaricare il bunde contenente ben due guide definitive: la Guida Definitiva per Video Efficaci con il Telefono e la guida Social Video Marketing: Influenza il tuo Settore e Domina il Mercato!