Manager

Il nuovo ruolo dei CIO

Secondo una ricerca realizzata da Harvard Business Review Analytic Services e commissionata da Red Hat, le aziende che innovano grazie all’IT si avvalgono della tecnologia per ottimizzare la strategia di business e il coinvolgimento dei clienti.

In effetti, non rappresenta del tutto una sorpresa che le aziende vengano trasformate dalle tecnologie, in particolare quelle che integrano intelligenza e mobilità in attività e prodotti.

Alcune imprese, osserva Red Hat, riferite come ‘Innovation Accelerator’, stanno guidando questa trasformazione perseguendo l’innovazione del business quale strategia chiave dell’organizzazione. In sintesi, è questo quanto si evince dai risultati del sondaggio "Business Transformation and the CIO Role" annunciato da Red Hat, una società che ha il suo core business nella fornitura di soluzioni open source.

Chi è considerato responsabile dell'innovazione

L’indagine, commissionata da Red Hat a Harvard Business Review Analytic Services e che ha coinvolto 420 business leader, ha evidenziato che gli Innovation Accelerator (32% degli intervistati) anticipano significativi cambiamenti nei prossimi tre anni, in particolare per quanto riguarda il modo in cui interagiscono e ascoltano i propri clienti, così come nei modelli di business, i prodotti e servizi, e i processi dell’utente finale. Si tratta quindi di un approccio innovativo di ampio spettro.

In particolare, gli Innovation Accelerator hanno il doppio della probabilità di investire nella creazione di nuove applicazioni rispetto ai loro colleghi per i quali l’innovazione non è una priorità (72% vs 34%). Sono anche più propensi a focalizzarsi su opportunità che generano fatturato tramite nuove strategie di customer experience (71%), innovazione del modello di business (69%) e innovazione del servizio (68%). Al contrario, il focus delle aziende per le quali l’innovazione non è una priorità sarà l’automazione dei processi di business (70%). 

Puntare sui clienti

Il modo in cui le imprese interagiscono e comprendono i propri clienti è al vertice delle aree che più verranno modificate dall’innovazione IT-enabled, con cambiamenti significativi (55% degli intervistati) e una trasformazione completa (20%).

Gli intervistati ritengono inoltre che l’innovazione guidata dall’IT modificherà il modo in cui i dipendenti lavorano (48% afferma che subirà notevoli cambiamenti, il 15% che sarà completamente trasformato); i prodotti e i servizi dell’azienda (46% molto cambiata, 11% completamente trasformata); e i modelli di business (42% molto cambiata, 13% trasformata).

Per gli Innovation Accelerator i numeri sono significativamente più elevati: il 70% dice che l’approccio al customer engagement sarà modificato, e il 33% che sarà completamente trasformato.

Queste modifiche si traducono in un numero di progetti specifici che gli intervistati prevedono di avviare nei prossimi tre anni. Oltre la metà pensa di automatizzare i processi di business (67%), adottare strategie di customer experience (66%), creare nuove applicazioni (60%) e innovare servizi (57%) e modelli di business (56%).

Come è percepito l'IT in azienda

I trend in evidenza: BI, Mobile, App

Il sondaggio ha evidenziato anche i seguenti trend. Business intelligence/analisi e tecnologie mobili e app saranno quelle che guideranno l’innovazione nei prossimi tre anni con un 66% e un 53% rispettivamente. A seguire vi sono l’automazione dei processi (44%), gli strumenti di collaborazione (29%), cloud computing (28%) e social media (24%). 

I manager svolgono un ruolo cruciale nel guidare l’innovazione dettata dalla tecnologia. Secondo gli intervistati, i CIO guidano questo tipo di innovazione nel 41% delle organizzazioni (25% da soli e nel 16% dei casi in tandem con altri executive), i CEO nel 16% delle imprese e altri manager C-level nel 16% dei casi. In circa un quinto delle organizzazioni (18%), un comitato cross-funzione o un gruppo dedicato guida l’innovazione IT-driven.

Secondo il sondaggio, gli Innovation Accelerator danno valore a questa collaborazione e circa la metà (48%) riferisce che IT e business si confrontano per identificare le opportunità di innovazione.

Mentre i CIO hanno il mandato di facilitare l’innovazione, le responsabilità quotidiane dell’IT e le risorse limitate potrebbero ridurre la loro capacità di farlo. Secondo gli intervistati, mentre il 57% ritiene che i CIO dovrebbero guidare innovazione e strategia, solo il 12% ritiene che il proprio CIO lo faccia. I CIO degli Innovation Acceletaror occupano ruoli strategici, sviluppano e ridefiniscono la strategia di bsuiness (26%), guidano l’innovazione (30%) e identificano opportunità per la differenziazione competitiva (26%).

Lee Congdon

"E’ evidente dai risultati del sondaggio che ogni organizzazione dovrebbe ambire a divenire un Innovation Accelerator. Queste imprese sono passate da una strategia di attività minima a una in cui guidano iniziative strategiche quali customer experience e innovazione dei servizi. Di conseguenza anche il ruolo del CIO sta cambiando", ha osservato Lee Congdon, CIO di Red Hat

Il rapporto Harvard Business Review Analytic Services è scaricabile all’indirizzo http://enterprisersproject.com/hbr-report. 

Metodologia e demografica

L’inchiesta di Harvard Business Review Analytic Services ha coinvolto 420 individui in posizioni di rilievo in aziende con almeno 500 dipendenti. Il 45% dei rispondenti appartenevano a imprese con più di 10.000 dipendenti. Gli intervistati rappresentavano i principali settori di mercato tra cui tecnologia, finanza, manifattura, sanità e PA e provenivano da Stati Uniti (40%), Asia (24%) ed Europa (23%). Il restante 13% lavora in società nel resto del mondo.