Reseller

In crescita l’energia di Socomec che si fa in quattro

Si definisce un produttore indipendente, Socomec, con centri d'eccellenza localizzati in Europa a garanzia della qualità delle soluzioni che porta sul mercato.

Il settore in cui opera l'azienda, quello energetico, non smette di crescere perché dell'energia non si può fare a meno e di gestirla in maniera efficiente e sicura ci sarà sempre più bisogno, basta pensare allo sviluppo delle smart city e che entro il 2030 la richiesta di energia a livello mondiale sarà quasi raddoppiata (secondo stime diffuse). 

Fondata nel 1922 oggi il gruppo può contare su 32 mila dipendenti dei quali circa 330 sono italiani. Il fatturato dell'anno scorso è arrivato a quota 437 milioni di euro a dimostrazione che il business dell'azienda sta andando bene. 

Francesco Sangermani – direttore commerciale di Socomec

"Siamo una realtà che ha deciso di rimanere localizzata in Europa per poter mantenere qui il nostro Know how e garantire la qualità delle nostre soluzioni ai clienti" ha precisato Francesco Sangermani, direttore commerciale di Socomec.

Questa strategia non impedisce, però, all'azienda di puntare anche all'internazionalizzazione con una trentina di filiali in vari Paesi tra cui siti localizzati nei mercati emergenti di Cina e India e siti di produzione in Tunisia. 

"Abbiamo un centro di eccellenza basato in Francia nella sede centrale di Beneld, il laboratorio prove Pierre Siat in cui effettuiamo test di prova e collaudo dei nostri prodotti e soluzioni per garantirne la qualità e la sicurezza" precisa Sangermani.  

Il laboratorio è riconosciuto come indipendente e possiede accreditamenti e certificazioni internazionali dei principali organismi a livello mondiale. Questi strumenti di prova e competenze, Socomec, li mette anche a disposizione dei partner che necessitano di ottenere certificati di conformità e dichiarazioni di performance dei propri prodotti e soluzioni. 

Socomec si definisce specialista nel settore della bassa tensione e recentemente ha deciso di rinnovare la propria strategia passando da una focalizzazione sul prodotto a una specializzazione su soluzioni per applicazioni dedicate. Inoltre l'anno scorso l'azienda, che ha festeggiato il novantesimo compleanno, si è riorganizzata in quattro divisioni con l'intenzione di distinguersi come specialista in 4 settori  di riferimento e coprire tutte le esigenze energetiche.

Le divisioni sono suddivise in Critical Power per la gestione delle applicazioni critiche tramite UPS, Power Control & Safety, per garantire il controllo della rete e proteggere persone e beni, Solar Power, focalizzata sulla sicurezza degli impianti fotovoltaici ed Energy Efficient che si occupa dell'efficienza energetica di edifici e impianti. 

Una separazione per settori che però non impedisce a Socomec di offrire  soluzioni integrate, per esempio, per  la gestione dell'alimentazione energetica del data center in una logica di continuità ed efficienza. Socomec, infatti, offre quella che definisce una  "customizzazione dell'offerta" mettendo a disposizione del cliente il suo team di professionisti con un servizio di pre e post vendita che li fa sentire  "ascoltati".  Gli stessi distributori di Socomec gestiscono un servizio di call center nell'ottica di offrire ai clienti  supporto a livello locale.

Di recente, Socomec, ha reso disponibile una nuova soluzione, Sunsys  HPS (Hybrid Power System), che rappresenta una risposta alla necessità di energia di zone con scarsa disponibilità elettrica a costi ridotti.

Si tratta di un sistema ibrido di alimentazione che consente sia la generazione di energia fotovoltaica sia l'immagazzinamento in apposite batterie per essere utilizzata all'occorrenza. Sunsys consente quindi di avere accesso a un  energia green economica e disponibile anche in luoghi difficili da raggiungere.