IT Pro

Italia terza al mondo per rischi Web

"Invertire la tendenza degli attacchi informatici. Rispondere alle tattiche in evoluzione" è il titolo del documento rilasciato da Trend Micro in cui si evidenzia il preoccupante dato relativo al numero di italiani che visitano siti maligni.

Il report mostra che gli italiani hanno visitato siti maligni 37 milioni di volte collocandosi al terzo posto di questa infelice top ten guidata da Stati Uniti e Giappone.

Il nostro Paese scende invece dal podio delle nazioni che inviano più spam, passando dal terzo posto del primo trimestre al quinto: un dato solo parzialmente confortante considerando che in Italia sono stati bloccati 670 milioni di indirizzi IP che inviano spam.

La severità degli attacchi nella prima metà del 2014 si è intensificata contro le istituzioni finanziarie, le banche e le catene di negozi.
A tale riguardo l'Italia si colloca al quarto posto tra i paesi maggiormente colpiti da malware diretti al settore dell’online banking che nel secondo trimestre 2014 sono stati ben 2.420, rispetto a un dato globale di 121.000. 

Il report completo è liberamente scaricabile cliccando su questo LINK