Manager

La digital disruption: il parere dei manager

La maggioranza dei manager impeganti nei servizi finanziari in Europa e in Italia evidenzia una visione positiva per quanto concerne l’effetto che hanno  le innovazioni digitali e sulle opportunità che potranno offrire per la lcrescita del business e la competitività.

Una indagine commissionata da Fujitsu evidenzia però che si tratta di una evoluzione che genera preoccupazione a un livello più elevato di quanto non sia stato rilevato negli altri settori presi in esame.

In particolare, i dati evidenziano che il 64% del campione a livello europeo vive con ansia la digital transformation che ha impattato il settore finance. In Italia la percentuale è più bassa – il 36%, mentre il 56% si dichiara entusiasta – ma, se confrontata con gli altri settori, osserva Fujitsu, la percentuale rimane la più alta.

La maggior parte degli intervistati a livello europeo (il 98%) e in Italia (il 56%) hanno dichiarato che le loro imprese sono già state interessate da questo processo.

Un ulteriore 72%, sia in Europa che in Italia, prevede che questo trend continui, aspettandosi un cambiamento fondamentale nell'industria entro il 2021. In Italia però, emerge che ben il 97,5% degli intervistati dichiara anche che la propria organizzazione sta prendendo delle misure per affrontare il tema della digital disruption.

Una nota positiva arriva dal grado di confidenza nel decidere gli interventi sui processi di digitalizzazione: il 62% degli intervistati europei e il 70% di quelli italiani ha infatti dichiarato di prendere in maniera più serena rispetto a due anni fa le decisioni sull’innovazione e, rispettivamente l’89% e il 56%, hanno affermato di vedere un futuro più prospero grazie alle innovazioni digitali.

Sulla spinta di una maggiore concorrenza e innovazione tecnologica digitale che caratterizza il settore finance più di altri, le aziende che vi operano hanno bisogno di aggiornare la propria infrastruttura tecnologica affinchè non diventi obsoleta. I risultati della nostra analisi confermano che queste aziende comprendono i vantaggi che derivano da un processo di digitalizzazione e la loro consapevolezza di dover implementare nuove tecnologie per rimanere competitivi è in continuo aumento“, ha commentato i risultati dello studio Bruno Sirletti Presidente e Amministratore Delegato di Fujitsu Italia.

Tra le misure adottate per affrontare le sfide della trasformazione digitale, il campione italiano dichiara che la propria azienda ha investito in tecnologia e nell’acquisizione di nuove risorse (49% in entrambi I casi), oltre ad aver cambiato la strategia di business (47%).

L’evoluzione digitale viene vista,della maggior parte degli intervistati (86% in Europa, un po’ meno, 51% in Italia) come la condizione necessaria per poter prosperare nel futuro.