Tom's Hardware Italia
IT Pro

La richiesta di Cloud open spinge l’interesse per OpenStack

A fine settembre si svolgerà a Milano l'annuale incontro nazionale per la community di OpenStack, evento aperto in via straordinaria da Jonathan Bryce

Sempre più cloud nell'interesse delle aziende e soprattutto cloud di tipo open in grado di fornire soluzioni flessibili, aperte e adatte a supportare ambenti ibridi di cloud pubblico e privato. Quello di poter operare in modo flessibile e aperto è uno dei motivi dell'affermazione progressiva di OpenStack, sviluppata dalla Openstack Foundation. .

OpenStack è un software ampiamente utilizzato per la gestione di cloud pubblici e privati ed è uno standard di fatto per cloud privati disponibile attraverso decine di fornitori di cloud pubblico a livello globale.

Nella sua essenza è un motore di integrazione open source che fornisce API per orchestrare bare metal, macchine virtuali e containers su una rete.

In pratica, il codice OpenStack alimenta una rete globale di cloud supportati dal più grande ecosistema di fornitori di tecnologie, con una comunità globale di più di 73,000 persone in 185 paesi supportati dalla Fondazione OpenStack, il cui compito è di facilitare progetti innovativi di infrastrutture open.

Il punto su OpenStack in Italia all'OpenStack Days

Quello di OpenStack è un mondo in rapida evoluzione, così come lo sono le soluzioni che abilita. Il punto annuale sulla situazione in Italia verrà fatto a fine mese in un evento che si terrà a Milano.

Interverrà, oltre che altri relatori di prestigio nazionale, Jonathan Bryce, Executive Director della fondazione OpenStack.. La sua annunciata presenza, non frequente  in eventi,  è indice dell'importanza che ha assunto la community italiana nel più vasto consesso mondiale interessato a un cloud aperto.

In pratica, il direttore della fondazione aprirà la giornata di lavori dell'OpenStack Days Italy, l'evento riservato specificatamente alla community italiana che si terrà il 28 settembre a Milano, organizzato da Enter Cloud Suite, Binario Etico e Login e con il supporto di due enti di prestigio, l'OpenStack User Group Italia e, naturalmente la OpenStack Foundation.

Gli interventi della giornata di lavori, che si preannuncia impegnativa come contenuti, saranno focalizzati sia su trend d'attualità che su testimonianze pratiche di chi con OpenStack ha quotidianamente a che fare.

L'importanza che ha assunto OpenStack, se ce ne fosse bisogno, è evidenziato anche dall'elevato numero non solo di aziende mondiali di alto livello che l'hanno adottato, ma anche dagli sponsor stessi dell'evento, che comprendono società quali Nuage Networks, Suse, CyberArk, Cloudbase Solutions, Mellanox, la Fondazione Bruno Kessler e il Linux Professional Institute.