Manager

L’ambiente di vendita diventa in 3D

Store Electronic Systems (SES), società che opera nel settore dei sistemi di etichettatura elettronica e Atos, società di servizi IT, hanno annunciato la prima implementazione del prototipo digitale 3D (DMU) di un ipermercato connesso e destinato a un retailer della grande distribuzione.

Le etichette elettroniche da scaffale (ESL), originariamente utilizzate per visualizzare prezzi e dati, funzionano da indicatore di geo-referenziazione dei prodotti nel negozio. La posizione dell'etichetta viene memorizzata da SES durante la configurazione e poi integrata da Atos nel software per planogramma al fine di riprodurre in Virtual 3D il layout effettivo degli espositori nel punto vendita; raffigurazione, questa, che viene costantemente aggiornata.

Lo store diventa in 3D

È stato realizzato un progetto pilota presso un retailer francese equipaggiato con la soluzione 3D Merchandising di Dassault Systèmes, PerfectShelf. La soluzione è in grado di impostare precisi piani di merchandising per prodotto, sempre in relazione alle vendite del negozio.

Questa consapevolezza permanente e sincronizzata del posizionamento del prodotto consente, osserva la società, notevoli aumenti di produttività per quanto riguarda le attività quotidiane dei dipendenti. Non ultimo, garantisce anche al consumatore di individuare facilmente gli articoli sulla propria lista della spesa, sfruttando una nuova funzione di geo-localizzazione integrata in un'applicazione mobile del retailer.

L'etichetta elettronica da scaffale include l’attesa rete di sensori intelligenti per garantire l'intermediazione tra cliente, articoli, retailer e brand. Questa soluzione offre una visibilità precisa e condivisa oltre agli usi innovativi che permettono una perfetta esperienza cliente digitale.