Software & Hardware

Le attività di Syneto per supportare le PMI italiane

Sappiamo benissimo che il 2020 è stato un anno che ha sconvolto le necessità di ogni azienda al mondo. Indipendentemente dal settore e dall’ampiezza del settore di riferimento, il business si è dovuto dipingere di digitale in maniera perentoria nei mesi scorsi, con la necessità di intraprendere un percorso di trasformazione sia tecnica che strategica. «Guardandoci indietro, come azienda coinvolta, nel profondo, dalla pandemia, ci siamo chiesti se valesse la pena prendersi un momento di pausa per capire cosa stava succedendo o “approfittare” dello stallo per evolvere dall’interno» ci spiega Vadim Comanescu, CEO di Syneto.

«Per il segmento IT e, soprattutto per Syneto, il Covid-19 è stato un’opportunità di crescita, per accelerare una transizione aziendale molto importante. Abbiamo allora messo in piedi tre iniziative strategiche per evolvere e creare un futuro più semplice. Prima di tutto accelerare il viaggio verso l’hybrid cloud IT; poi migliorare la sicurezza e la protezione del dato; infine creare un ambiente di lavoro smart». Dal punto di vista pratico, le tre iniziative si trasformano per Syneto in azioni concrete. Prima di tutto nel miglioramento di HyperSeries, che sul segmento PMI è un leader assoluto. A marzo, la compagnia è uscita con la nuova Serie 4000, che tocca punti importanti per un utente medio, non disposto a spendere grosse cifre per la propria piattaforma IT.

Ambiente di lavoro smart

«La PMI italiana ha bisogno di soluzioni chiavi in mano. Soprattutto nel nostro paese, le piccole e medie imprese, fatte anche di piccoli rivenditori, necessitano di infrastrutture semplici, che si tratti di on-premise o di cloud» continua Vadim. Il secondo elemento riguarda i miglioramenti dati al mondo della prevenzione e della data protection che, nell’ottica di Syneto, si traduce in Syneto Cyber Security e Chronos. «L’iniziativa di Chronos, durante la pandemia, ci ha permesso di creare una nuova divisione, assumendo altre persone, una risposta fattiva e concreta per dimostrare come la crisi potesse trasformarsi in opportunità».

Vadim Comanescu, CEO di Syneto
syneto

L’ecosistema di servizi e prodotti di Syneto è fortemente focalizzato sull’Italia. Lavorando con enti e università, la compagnia ha infatti ottenuto varie certificazioni inerenti l’Industry 4.0. Questo le ha permesso di rientrare nelle agevolazioni previste dallo stato. Per questo, qualsiasi acquisto fatto con Syneto porta al cliente un risparmio, sotto forma di credito di imposta, pari al 40% della spesa. «Ciò ha aiutato le aziende di cogliere il valore delle tecnologie, quando ne avevano più bisogno, potendo recuperare parte dell’investimento, ottimizzando le risorse nei mesi più duri della pandemia» spiega il CEO.

Francesca Valese, Channel Marketing Specialist di Syneto
syneto

L’importanza del canale

«Le attività di marketing che cerchiamo di portare avanti con i rivenditori sono quelle one-to-one, che nessun brand sul mercato si può permettere con un tale numero di collaboratori di canale» ci spiega Francesca Valese, Channel Marketing Specialist di Syneto. «Abbiamo un obiettivo, che è quello di creare un piano completamente personalizzato con il nostro panel di partner, classificati come top dal punto di vista marketing, per dare il via ad un nuovo approccio strategico, che verrà esteso anche agli altri nel corso del 2021». Il partner di riferimento Syneto è, in media, di piccole dimensioni ed è il motivo per cui il supporto del gruppo è essenziale per aiutarli a crescere nel tempo. «Qusto vale sia in termini di evoluzione della conoscenza della tecnlogia Syneto che del mercato. Un portale dedicato consente al canale di formarsi e di condividere varie risorse con il cliente, per concentrarsi sulla vendita e lasciare a noi le incombenze delle operazioni di marketing».