Eventi

Le novità a Smau Milano dell’Incubatore d’Impresa di Bergamo Sviluppo

Sono quattro le startup dell’Incubatore d’Impresa di Bergamo Sviluppo che hanno partecipato a Smau Milano 2020. L’edizione, nonostante la non chiara e rosea situazione della pandemia, si è tenuta comunque in loco, con accessi controllati e limitati. Qui, le realtà più frizzanti dell’Incubatore, localizzato nel Polo per l’innovazione tecnologica della provincia di Bergamo, hanno presentato i loro progetti alla fiera dell’innovazione per antonomasia, almeno in Italia.

Stiamo parlando di D/VISIONLAB, che si occupa di tecnologie avanzate per la visualizzazione e analisi dei dati; 221e, attiva nel campo dell’elettronica e sensoristica applicata; di SIS, per la sicurezza dei dispositivi protettivi individuali; di TECATECH, che realizza speciali teche per defibrillatori. Come ogni anno, a supporto e sviluppo alle iniziative ospiti dell’Incubatore d’impresa, Bergamo Sviluppo offre la possibilità di partecipare a manifestazioni fieristiche di loro specifico interesse e la presenza in fiere è un’ottima occasione di visibilità e un’opportunità per intercettare potenziali clienti e fornitori.

Ne abbiamo approfittato per fare due chiacchiere con Paolo Carminati, Responsabile del Progetto Incubatore d’Impresa di Bergamo Sviluppo, Azienda Speciale della C.C.I.A.A. di Bergamo. «Smau, con il suo circuito di eventi sul territorio, rappresenta un momento di confronto importante per noi. Bergamo Sviluppo è l’Ente attuatore dei progetti camerali che riguardano, ovviamente, l’innovazione. Abbiamo varie attività in corso, comprese la formazione, il trasferimento tecnologico e l’internazionalizzazione. La Camera di Commercio di Bergamo ha sempre ritenuto opportuno ampliare le opportunità di servizio per gli aspiranti imprenditori sul territorio. Questo è fondamentale per incentivare l’auto-imprenditorialità nel bergamasco».

Foto generiche

Il perché di un incubatore

L’Incubatore d’impresa di Bergamo Sviluppo nasce nel 2001 ed è localizzato, dal 2014, nella sede di Bergamo Sviluppo interna al POINT, Polo per l’Innovazione Tecnologica di Dalmine. Sono due le progettualità principali a cui da seguito: la prima nel supportare iniziative a carattere innovativo nel settore terziario, mentre la seconda nel sostenere le attività del manifatturiero. «Non mancano laboratori per far comprendere i benefici della digitalizzazione attraverso l’introduzione delle più moderne tecnologie 4.0. Grazie al progetto le idee d’impresa o le imprese ospiti dell’Incubatore usufruiscono costantemente di assistenza e tutoraggio personalizzato, ma hanno anche la possibilità di partecipare a percorsi formativi e consulenziali miranti ad accrescerne le competenze personali» spiega Carminati.

La presenza a Smau Milano 2020

Come progetto di punta di Bergamo Sviluppo, l’Incubatore di Impresa si differenzia dalle altre iniziative perché viene supportato da una struttura per la realizzazione del progetto stesso, non solo come idea ma nella sua concretezza. «Si fonda tutto nei 2 mila metri quadri di edificio destinato, all’interno del Parco Scientifico di POINT. Il nostro obiettivo è quello di fornire una serie di strumenti affinché l’iniziativa ospitata possa realizzare al meglio il proprio progetto imprenditoriale o accelerare al meglio l’impresa. Mettiamo a disposizione spazi e luoghi dedicati con un valore aggiunto: gli strumenti messi a disposizione».

Foto generiche

Quello a cui Carminati fa riferimento sono tre add-on importanti. In primis un percorso di formazione, in aula e, sopratutto negli ultimi mesi, online, con corsi e lezioni dedicate alle startup. Poi attività consulenziali, con i ragazzi che possono beneficiare di un monte ore di affiancamento specialistico. Infine, l’attività promozionale, con pagine, attività di comunicazione e marketing pensate per sponsorizzare le eccellenze interne. Fa parte di questo ultimo livello, la partecipazione a eventi e manifestazioni.

«Essere a Smau è essenziale per esporre le idee su cui l’Incubatore punta. Siamo da diversi anni presenti alla fiera dell’innovazione e ogni volta avanziamo con progetti sempre validi e funzionali a varie esigenze. Anzi, colgo l’occasione per lanciare il nuovo bando di adesione all’Incubatore, che sarà pronto per l’inizio di dicembre e si volgerà per una partecipazione attiva al 2021».