Software & Hardware

Le principali novità svelate da Microsoft alla Build 2021

Da oggi al 27 maggio si tiene l’edizione 2021 della Microsoft Build, in versione ancora solo online. Periodicamente, il colosso di Redmond aggiorna i suoi principali servizi in ambito IT ma non solo, con un occhio di riguardo al mondo dell’education e dello scenario professionale “ibrido”, scelto oramai a livello globale per assicurare la continuità del lavoro in era di pandemia.

Giunta al suo decimo anno, Microsoft Build 2021 è l’appuntamento, gratuito, rivolto principalmente agli ingegneri del software e agli sviluppatori web che utilizzano le tecnologie Microsoft, in particolare Azure. Logico quindi aspettarsi novità sotto questo punto di vista anche se le sorprese non sono mancate durante la prima giornata.

«Gli sviluppatori sono stati fondamentali per aiutare le aziende a rimanere resilienti e agili nel corso di quest’anno» ha detto Frank X. Shaw, Corporate Vice President of Communications di Microsoft. «Non si limitano più a costruire applicazioni, ma realizzano prodotti digitali che ci portano avanti e risolvono i problemi più difficili. Microsoft Build è per tutti gli sviluppatori, dagli esperti di software ai principianti, data scientist e ingegneri della sicurezza, startup e studenti».

Le novità per Azure

Azure AI sta introducendo miglioramenti per consentire agli sviluppatori di ridurre significativamente il tempo necessario per modernizzare i processi aziendali comuni. Con Azure Bot Service, gli sviluppatori possono creare bot sofisticati, utilizzando una nuova esperienza di sviluppo integrata.

Azure Bot Service offre un canvas di authoring visivo con strumenti open-source estensibili, consentendo di aggiungere funzionalità vocali e telefoniche e di testare, eseguire il debug e pubblicare i bot, su più canali con modifiche minime al codice.

Azure Metrics Advisor è invece il servizio che usa l’apprendimento automatico per trovare automaticamente anomalie da sensori, prodotti e metriche aziendali, e fornire approfondimenti diagnostici. Utilizzando Metrics Advisor, i clienti possono monitorare le prestazioni dei motori di crescita della loro organizzazione, dalle vendite alle operazioni di produzione.

cisco pmi

Azure Video Analyzer, in anteprima, porta Live Video Analytics e Video Indexer in un unico servizio. Questa combinazione di piattaforme esistenti aiuta gli sviluppatori a costruire rapidamente analisi video “AI-powered”, sia da video memorizzati che in streaming. Questo può essere utilizzato per la sicurezza sul posto di lavoro, esperienze in-store, gestione delle risorse digitali, monetizzazione dei contenuti e altro ancora.

Le novità Azure fanno parte di una nuova categoria di Azure AI chiamata Azure Applied AI Services. Questi servizi si basano sulle API cognitive di Azure Cognitive Services e Azure Machine Learning.

Azure Communication Services, suite di comunicazione gestita per l’offerta cloud, ha nuove caratteristiche e funzionalità intelligenti per completare le esperienze di comunicazione end-to-end, tra cui una libreria UI per Azure Communication Services e registrazione delle chiamate sl servizio.

Elemento interessante è Azure Communication Services Calling SDK per Windows Universal Windows Platform (UWP). Con questo, gli sviluppatori possono aggiungere capacità di chiamata vocale e video alle loro app native che girano su Windows, consentendo ricche esperienze di comunicazione per il PC desktop, Xbox, HoloLens, IoT e altro.

salesforce pmi

Microsoft ha inoltre annunciato nuove capacità per Azure Stack HCI, un sistema operativo di infrastruttura iperconvergente collegato al cloud e fornito come servizio Azure. Tra queste, Azure Kubernetes Services (AKS) on Azure Stack HCI e multicluster monitoring per Azure Stack HCI.

Identità e Cloud Security

Continuous Access Evaluation (CAE), una funzione di autenticazione in Azure Active Directory (Azure AD), è ora in Microsoft Graph in anteprima. Gli sviluppatori possono aggiornare e testare le app che utilizzano le API di Microsoft Graph per rendere le loro app più sicure.

Invece di aspettare la scadenza del token di accesso, comunemente impostata a 60 minuti, CAE in Azure AD rivaluta le sessioni utente attive in tempo reale e può revocare l’accesso alle risorse protette in risposta a eventi come la perdita del dispositivo, le modifiche della password dell’utente o la disabilitazione dell’account dell’utente. C

AE può anche essere utilizzato per impedire a un utente di accedere alle risorse protette quando cambia sede.

Azure Confidential Ledger (ACL) è un nuovo servizio gestito da Azure, un registro a prova di manomissione per l’archiviazione di dati sensibili in registrazione e auditing. Lanciato in anteprima, ACL offre riservatezza attraverso un Trusted Execution Environment (TEE) ed è l’unica tecnologia ledger che usa il calcolo riservato per proteggere i dati in uso.

MS Identity App Sync, in Visual Studio 2019.10, semplifica l’esperienza dello sviluppatore per la registrazione e la configurazione delle app ASP.NET Core. Utilizzando MS Identity App Sync, gli sviluppatori possono registrare un’app e avere modifiche al codice in locale con pochi comandi. Lo strumento può anche essere utilizzato per aggiornare il codice da un’app esistente Azure Active Directory (Azure AD) o Azure AD Business to Consumer (B2C).

Cosa cambia in Microsoft 365

Microsoft Graph data connect è ora offerto su Microsoft Azure come semplice servizio. Si tratta di un connettore progettato per copiare i set di dati di produttività Microsoft 365 selezionati nel tenant Azure. È uno strumento per gli sviluppatori e i data scientist, che creano analisi organizzative o addestrano AI e modelli di apprendimento automatico.

Microsoft Search Federation, che collega le informazioni da tutte le piattaforme, sarà disponibile nel corso dell’anno. Crea un’esperienza di ricerca unificata attraverso Microsoft Azure Cognitive Search e Dynamics 365.

facebook pmi

Si aggiorna anche Teams, la piattaforma di comunicazione di Microsoft. L’integrazione del meeting condiviso, in anteprima, fornisce agli sviluppatori un nuovo accesso allo stage principale, attraverso una semplice configurazione. Questo fornisce una nuova superficie per abilitare esperienze di collaborazione in tempo reale.

Le nuove API per gli eventi delle riunioni, anch’esse in anteprima, consentono l’automazione dei flussi di lavoro, come l’inizio e la fine della riunione, con molti altri previsti per la fine di quest’anno.

L’estensibilità della modalità Together, in arrivo, permette agli sviluppatori di creare scene personalizzate per le riunioni di Teams e di condividerle con gli utenti. Questo fornisce una facile esperienza di progettazione, all’interno del portale Developer, in modo che gli sviluppatori possano rendere le riunioni più coinvolgenti.

Power Platform e Windows

Process Advisor è una soluzione che raccomanda cosa automatizzare, includendo intuizioni sui colli di bottiglia organizzativi. Insieme all’automazione dei processi robotici (RPA) in Power Automate, gli utenti senza capacità di codifica possono creare modi per automatizzare compiti banali e ripetitivi, liberandoli per lavori di valore più elevato.

Gli utenti possono ora incorporare i report di Microsoft Power BI analytics in un Jupyter Notebook, uno strumento di sviluppo open-source per la creazione di documenti con codice live, equazioni, visualizzazioni e testo narrativo. Power BI Embedded Analytics permette agli sviluppatori di app di dati di esplorare le analisi e generare rapporti.

cisco pmi

Microsoft Power Fx è un linguaggio di programmazione open-source, che si migliora con nuove funzionalità che consentono agli sviluppatori di costruire applicazioni utilizzando il linguaggio naturale – senza bisogno di codifica.

Per gli sviluppatori Windows che vogliono portare esperienze web-based nelle loro applicazioni native, Microsoft Edge WebView2 in Windows UI Library (WinUI) 3 segna la disponibilità generale per Win32 C/C++, Windows Presentation Foundation (WPF), Windows Forms e WinUI3.

WebView2 permette agli sviluppatori di applicazioni Windows di sfruttare la potenza di Microsoft Edge e Chromium per renderizzare le loro applicazioni. È disaccoppiato dal sistema operativo (OS), quindi gli utenti non sono più bloccati a una particolare versione di Windows. Gli sviluppatori WinUI 3 possono usare il controllo WebView2 per ospitare contenuti web all’interno delle loro app.