Manager

Le sfide per l’industria manifatturiera

L’innovazione digitale è la più grande sfida del settore manifatturiero secondo quasi 2/3 (62%) dei manager che hanno partecipato ad una recente ricerca (“Fit for Digital: Co-creation in the Age of Disruption”) commissionata da Fujitsu, a livello globale.

Lo studio conferma che gli effetti della crescente digitalizzazione siano diffusi in molti settori e i principali manager delle aziende di medio/grandi dimensioni concordano su come questo processo stia ridefinendo il modo in cui operare sul mercato.

Il settore manifatturiero è tra i più ottimisti per quanto riguarda l’innovazione digitale, con più di 2/3 (69%) “entusiasti” riguardo la digitalizzazione (percentuale che però scende al 47% per il campione italiano), e ben l’80% che ha dichiarato come questo fenomeno rappresenti una forza positiva per il proprio business e per l’intero settore (il 67% a livello italiano).

Fujitsu digit transf 2

Per quanto concerene l’Italia, emerge che il principale impatto derivante dalla digital disruption, fin’ora, per il settore è una maggiore spinta al cambiamento e all’innovazione (50%).

Tra i 250 capi di aziende manifatturiere intervistati a livello globale, quasi tutti (il 98%) hanno dichiarato che la propria organizzazione è già stata impattata dai fenomeni di innovazione digitale – cosa  vera per il 73% del campione italiano – mentre il 92% della totalità del campione e l’88% del campione nazionale, ha affermato di avere in atto progetti per sfruttare al massimo le opportunità che questo processo può offrire.

A livello italiano, i clienti (per il 45% del campione) e i partner e terze parti (per il 26% del campione) hanno avuto un ruolo fondamentale nell’influenzare il cambiamento del settore.

Nel settore manifatturiero nazionale lo studio ha messo in evidenza più aspetti: tra le misure messe in atto per affrontare la digital disruption, il 66% del campione indica sia gli investimenti in tecnologia e innovazione sia l’individuazione di specifiche competenze, e il 37% indica invece il cambio di strategia di business e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

In termini di approccio, la ricerca ha poi evidenziato come i manager del settore manifatturiero siano molto pragmatici nel non sopravvalutare la propria abilità nell’utilizzare la giusta tecnologia: il 71% ha infatti dichiarato che collaborare con esperti di tecnologia è vitale per il successo futuro.

Fujitsu Digital Transformation

Lo sviluppo di partnership con altre organizzazioni è anch’esso visto come una chiave per poter gestire l’innovazione tecnologica. Il 36% (il 33% a livello locale) ha infatti dichiarato di avere già in programma lo sviluppo di partnership strategiche.

I top manager dell’industria manifatturiera credono che la tecnologia e l’innovazione siano la chiave di successo per il loro futuro. Inoltre, lo studio evidenzia come gli intervistati non stiano sovrastimando le proprie capacità, riconoscendo di dover fare di più per sviluppare correttamente le proprie attività digitali e, per questo, stanno stabilendo partnership strategiche per definire i propri piani di sviluppo. Tuttavia questo processo comporta che le aziende dovranno muoversi sempre più velocemente nel futuro per poter tenere il passo con l’intero settore“, ha commentato Christof Schleidt, Director Business Development e Trasformazione Digitale di Fujitsu.