Software & Hardware

Le soluzioni di Lenovo Data Center Group per il business di IRSAP

In un momento particolare della scena globale IT, dove tante aziende hanno spostato le loro priorità di spesa, Lenovo continua a dare grande importanza al panorama delle soluzioni iperconvergenti, proprio per andare incontro alle varie necessità dei clienti. Si pone in tale ottica l’annuncio della nuova famiglia di ThinkAgile HX e VX, giunto di recente. Assieme alla presentazione dei prodotti, la compagine italiana di Lenovo Data Center Group ha diffuso anche un interessante case history che vede come soggetto IRSAP.

IRSAP, produttore di radiatori di design, ha annunciato di aver scelto la piattaforma Lenovo ThinkAgile HX, basata su processori scalabili Intel Xeon di seconda generazione e software Nutanix Enterprise Cloud, per supportare il suo nuovo ambiente di lavoro SAP HANA, così da ottimizzare i carichi di pianificazione e reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato. Si tratta di un’azienda italiana, a conduzione familiare, nome di spicco nei settori del riscaldamento e della ventilazione.

Fondata nel 1963 a Rovigo, vanta vendite pari a circa 110 milioni di euro in oltre 60 paesi e impiega più di 1.000 persone. Il gruppo gestisce due siti di produzione, uno ad Arquà Polesine (Rovigo) e a Cluj Napoca, in Romania che, in totale, si estendono per 500 mila metri quadri,  automatizzati e presidiati.

Alessandro de Bartolo, Country Manager & Amministratore Delegato Data Center Group di Lenovo
Facce Aziendali

Visto che la ricerca e lo sviluppo di IRSAP si focalizzano sulla creazione di prodotti sostenibili, il lato “eco” è una preoccupazione chiave per il gruppo. Oggi circa il 70% degli impianti di produzione soddisfa il proprio fabbisogno elettrico con fonti rinnovabili, con un risparmio annuo di emissioni di anidride carbonica di circa 5 milioni di chilogrammi. Per migliorare ulteriormente tale ambito, c’è bisogno di uno step tecnologico superiore. Ne abbiamo parlato con Alessandro de Bartolo, Country Manager & Amministratore Delegato Data Center Group di Lenovo e Marco Broetto, IT Manager di IRSAP.

Dall’ERP all’iperconvergenza

«IRSAP si è affidata, negli ultimi anni, a sistemi aziendali SAP ERP su infrastrutture IT legacy» ci spiega Broetto. «Ma con le dimensioni e la complessità della sua gamma di prodotti in continua crescita, i tempi di risposta per le funzioni critiche si sono, di fatto, rallentati. Per accelerare la pianificazione e i processi, il suggerimento è stato semplice: passare a SAP Hana». Ma per spostare le sue applicazioni mission-critical, il gruppo aveva bisogno di una piattaforma hardware affidabile, scalabile e ad alte prestazioni. Così, si è rivolto al partner IT di fiducia Estecom, una filiale di Eurosystem SpA.

«Abbiamo esaminato le tradizionali soluzioni di architettura ma è stata la proposta di infrastruttura iperconvergente di Lenovo che ha attirato la nostra attenzione. Siamo rimasti colpiti dalla gestione semplificata e dalla scalabilità offerta da Lenovo ThinkAgile HX Series, seppur all’inizio fossimo preoccupati dell’idea di abbandonare la soluzione in essere».

Come sottolinea de Bartolo: «Lenovo ed Estecom hanno lavorato a stretto contatto per progettare una soluzione che soddisfacesse i requisiti tecnici di IRSAP. Successivamente, l’azienda ha implementato un cluster ThinkAgile HX a tre nodi come base per il suo nuovo ambiente SAP HANA, che consiste in sistemi di produzione, garanzia di qualità e sviluppo, ciascuno con 1 TB di memoria. IRSAP ha inoltre collaborato con Estecom per distribuire un ulteriore cluster ThinkAgile HX a tre nodi, basato su Lenovo ThinkAgile HX5521, con processori scalabili Intel Xeon di seconda generazione, ed eseguire così carichi di lavoro non SAP».

Marco Broetto, IT Manager di Irsap
Facce Aziendali

Questo cluster utilizza l’hypervisor VMware vSphere e supporta l’archiviazione di file e documenti, server FTP e web, controller di dominio, ambienti Microsoft SQL Server e MySQL Server e il sistema di HR. In totale, IRSAP esegue 80 macchine virtuali sui sei nodi fisici ThinkAgile HX. Tutte le risorse di elaborazione e archiviazione vengono gestite tramite un unico pannello di controllo, utilizzando lo strumento Nutanix Prism e IRSAP sfrutta Lenovo XClarity per monitorare e gestire l’hardware.

Il futuro è 4HANA

Ancora il CEO di Lenovo. «Oggi, IRSAP conta su SAP HANA e Lenovo ThinkAgile HX per supportare carichi di lavoro ERP mission-critical per circa 350 utenti in tutta l’azienda. Di fatto, il mix offre prestazioni potenziate per molti carichi chiave. Ad esempio, i processi di pianificazione del fabbisogno di materiali, che adesso vengono eseguiti nella metà del tempo». E difatti, dimezzare il tempo necessario per completare il processo di pianificazione «aiuta i nostri team a lavorare in modo più efficiente e garantire che abbiamo sempre i materiali giusti al momento giusto, così da soddisfare la domanda dei clienti» prosegue Broetto.

Guardando al futuro, IRSAP prevede di passare a SAP S/4HANA per migliorare ulteriormente le operazioni. «L’infrastruttura iperconvergente Lenovo ci offre la base ideale su cui costruire il nostro ambiente SAP S/4HANA. Ad esempio, la soluzione Lenovo ThinkAgile HX gestisce i livelli di prestazioni necessari per supportare carichi di lavoro di analisi in tempo reale ad alta intensità di calcolo, fondamentali per processi decisionali più rapidi. Questo è particolarmente importante per noi, poiché il settore di riferimento vede arrivare e passare mode in maniera molto veloce, dunque rispondere a ciò che chiede il mercato in maniera rapida è vitale se si vuole restare al top».