Opinione

L’importanza del Look Positioning

Per avere successo e ottenere il massimo dalle proprie esperienze e capacità sono molti gli aspetti da tenere in grande considerazione. Uno dei più importanti è il come ci si mostra, sia in video che dal vivo. Ma quali sono i segreti per avere un look perfetto in grado di esaltare le nostre abilità?

A parlarci di tale argomento, in questa puntata di Imprenditori in Video per Social Video Marketing con Manabe Repici, è Claudia Barberis, fondatrice di Look Positioning, un’azienda che ha come mission quella di creare il look perfetto per professionisti e imprenditori, in grado di renderli autorevoli e convincenti a primo impatto.

Colpire subito nel segno è infatti importantissimo e convincere i propri clienti e partner fin dal primo secondo è la chiave per aver successo. In questo modo è possibile porsi nel migliore dei modi e instaurare fin dal principio una forte relazione professionale.

Grazie alla sua grande esperienza in materia, Claudia Barberis ci racconta quelli che sono i segreti per avere un look perfetto e come sia possibile presentarsi nel migliore dei modi soprattutto in video.

Look Positioning: segreti e consigli

Claudia Barberis è la fondatrice di Look Positioning, società che ha come obiettivo quello di lavorare sul personal branding, facendo stare manager e professionisti a proprio agio nella propria pelle e ad avere il corretto impatto sulle altre persone.

Il tutto trasferendo i capisaldi del mondo dello spettacolo ai manager, così da creare un personal branding efficace e credibile, costante in ogni aspetto della persona. Come dichiarato da Claudia Barberis a Manabe Repici, il personal branding deve infatti diventare un asset personale.

Per ottenere questi risultati bisogna curare ogni aspetto dell’immagine di una persona, perché è ciò che influenza quelle che sono le sue aspettative e quello che pensano le altre persone di lei. Si tratta di qualcosa di importantissimo e su cui è necessario lavorare per ottenere il massimo dal proprio personal brand.

Attenzione però: non basta essere belli (per fortuna!), ma bisogna avere ben chiare in mente quelle che sono le proprie caratteristiche, ciò che si vuole esprimere e come ci si vuole proporre al pubblico, concentrandosi su questi aspetti per dare la giusta impressione fin dall’inizio.

Social Video Marketing

Un aspetto che Claudia Barberis ci tiene a sottolineare è che non esiste uno stile perfetto. Non ci sono infatti regole generali, dipende tutto dai propri obiettivi e da quelle che sono le proprie caratteristiche.

Ovviamente ci sono degli ambienti, come quello business, dove bisogna seguire certi paradigmi, come l’abito elegante. Per differenziarsi in tali ambiti si può lavorare sul modo di porsi e sul piccolo dettaglio, riuscendo così a farsi notare.

Attenzione però a non averne troppi. È sufficiente qualcosa che ci contraddistingua ed esca dagli stilemi del gruppo, che sia magari anche spunto per una chiacchierata. Averne troppi potrebbe invece rivelarsi una caratteristica negativa sulla propria immagine.

Esistono quindi dei codici di gruppo che bisogna essere in grado di carpire e comprendere. Tuttavia, anche in questi ambienti c’è abbastanza spazio di manovra per lavorare sul proprio personal branding.

Un fil rouge è invece quello relativo alla buona educazione e al modo di porsi. Qualunque sia la situazione è infatti caldamente consigliato esporre le proprie critiche in maniera educata e pacata, onde evitare di macchiare il proprio personal brand

Personal Branding in video

Presentarsi nel modo corretto è importantissimo anche in video. Soprattutto se si considera  che questa forma di comunicazione è ogni giorno più importante e conferenze e consulenze in streaming sono sempre più frequenti. Ma quali sono i consigli per farlo nel modo corretto?

Social Video Marketing

Come affermato da Claudia Barberis a Manabe Repici, il Personal Brand in video si cura sotto differenti aspetti. Come, ad esempio, le tematiche che si affrontando, con il modo di parlare, con lo sfondo e molti altri accorgimenti. Ecco su cosa si dovrebbe puntare:

  • Avere degli obiettivi e delle motivazioni ben precise per porsi in video;
  • Scegliere un’ambientazione adatta al tipo di contenuto: la cucina, ad esempio, non è il massimo per portare avanti una contrattazione;
  • Curarsi e vestirsi come se si andasse al lavoro: presentarsi ad esempio in pigiama vuol dire svalutare fin da subito il proprio messaggio;
  • Crearsi una scaletta del proprio intervento, per sapere sempre cosa dire e come dirlo;
  • Porsi nel modo corretto per creare empatia anche da remoto, come se si fosse dal vivo.

I segreti per curare il proprio personal brand sono quindi quelli di lavorare su sé stessi e su quello che si aspettano gli altri, non creando un personaggio a tavolino, bensì migliorando le proprie caratteristiche. Puntare sul proprio personal brand è fondamentale perché è un asset personale, che rimane sempre e su cui vale davvero la pena investire.

Se ancora non l’hai ancora fatto, puoi scaricare il bunde contenente ben due guide definitive: la Guida Definitiva per Video Efficaci con il Telefono e la guida Social Video Marketing: Influenza il tuo Settore e Domina il Mercato!