Software & Hardware

Nokia: con Microsoft, Google e AWS per soluzioni basate su cloud

Nokia ha annunciato un accordo con Microsoft per sviluppare nuovi casi d’uso wireless privati ​​4G e 5G pronti per il mercato progettati per le imprese. La collaborazione combinerà le tecnologie Cloud RAN (vRAN) di Nokia con i servizi basati su cloud di Microsoft Azure e l’ecosistema di sviluppatori per promuovere la funzionalità degli utenti finali attraverso nuovi casi aziendali.

L’iniziativa supporta la strategia di Nokia di collaborare con i migliori fornitori di cloud pubblico per promuovere progetti di business utili a monetizzare le implementazioni 4G e 5G.

Google Cloud Pipeline dentro

Il progetto, che si svolgerà in tre fasi, vedrà Nokia combinare le sue soluzioni di rete mobile tra cui Cloud RAN, Open RAN, Radio Access Controller (RIC) e multi-access edge cloud (MEC) con Azure Private Edge Zone. Azure Private Edge Zone consente l’elaborazione dei dati vicino all’utente finale, affrontando una latenza estremamente bassa e alta in tutte le applicazioni basate su 5G come la robotica in tempo reale, la realtà mista o il gioco immersivo.

Nokia con Microsoft

L’iniziativa mira a ottenere migliori prestazioni ed esperienze degli utenti finali per gli sviluppatori di app di terze parti tramite l’ecosistema Azure quando esposti alla rete. Nokia integrerà anche la sua 5G RAN con il core Azure 4G/5G per supportare i casi d’uso aziendali richiesti dai clienti Microsoft.

Inoltre, Microsoft e Nokia esploreranno ulteriori opportunità per incorporare il server Nokia Airframe Open Edge come parte della sua strategia di telco edge. Il server Nokia AirFrame Open Edge distribuisce la capacità di elaborazione nell’edge della rete e guida l’implementazione di Cloud RAN, Multi-access Edge Computing (MEC) e 5G. Il progetto evidenzia la strategia di Nokia di collaborare con i fornitori di cloud pubblici.

L’impegno con Google

Nokia ha annunciato anche una partnership con Google Cloud per sviluppare nuove soluzioni radio 5G basate su cloud. Le due società collaboreranno a iniziative congiunte con tecnologie RAN (Radio Access Network), Open RAN, Cloud RAN (vRAN) e edge cloud di Nokia, con la piattaforma di edge computing e l’ecosistema di applicazioni di Google.

La collaborazione porterà allo sviluppo di soluzioni e casi d’uso per offrire scenari 5G chiave per le aziende di tutto il mondo. La collaborazione iniziale, che è già in corso presso la sede di Espoo di Nokia, perseguirà una serie di diversi flussi di lavoro. Il primo, che si concentrerà su Cloud RAN, integrerà 5G vDU (unità distribuita virtualizzata) e 5G vCU (unità centralizzata virtualizzata) di Nokia con la piattaforma di edge computing di Google, in esecuzione su Anthos.

5G_copertina

La rete standalone 5G di Nokia con vCU e 5G core sarà testata anche sulla piattaforma Google Cloud Anthos come implementazione cloud-native. Sia Nokia che Google Cloud continueranno a sviluppare nuove tecnologie congiunte 5G Cloud RAN ed edge cloud. Nokia lavorerà anche per certificare il suo hardware AirFrame Open Edge con Anthos.

La collaborazione con AWS

Infine, Nokia ha firmato un accordo con Amazon Web Services (AWS), per abilitare tecnologie Cloud RAN (vRAN) e Open RAN e supportare lo sviluppo di nuove soluzioni 5G incentrate sul cliente. La collaborazione, che sarà condotta presso le strutture Nokia, mira a sviluppare prove di concetti (PoC) innovative per esplorare e abilitare Cloud RAN e le tecnologie correlate.

L’iniziativa vedrà i team di ingegneri di entrambe le società ricercare come la combinazione di RAN (Radio Access Network), Open RAN, Cloud RAN e soluzioni edge di Nokia possa funzionare perfettamente con AWS Outposts. Questa collaborazione consentirà ai fornitori di servizi di comunicazione (CSP) e alle imprese con connettività 5G di utilizzare AWS attraverso la topologia della rete mobile.

Gli operatori potranno semplificare la virtualizzazione della rete e i livelli della piattaforma per le funzioni di rete Core e RAN, sfruttando l’agilità e la scalabilità del cloud.  Inoltre, la collaborazione consentirà a Nokia di sfruttare i servizi AWS come Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2), Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon EKS), AWS Outposts, AWS Local Zones e altri correlati per l’automazione della funzionalità di rete.

La collaborazione coprirà tre aree distinte. In primo luogo, il progetto si concentrerà sull’onboarding e sulla convalida del 5G vDU (unità distribuita virtualizzata) di Nokia su AWS Outposts utilizzando Amazon EKS per distribuzioni cloud o locali.

Amazon AWS

La seconda area esaminerà l’implementazione della vCU 5G di Nokia con AWS Outposts, AWS Local Zones, utilizzando Amazon EKS come distribuzione nativa del cloud.

La terza parte realizzerà un proof-of-concept per una soluzione end-to-end con 5G Cloud RAN di Nokia e 5G standalone Core network in esecuzione su AWS, in cui gli utenti aziendali finali potranno sfruttare il 5G per casi d’uso di applicazioni industriali.