IT Pro

Open Source: Red Hat accelera il Platform as a Service

Proseguendo sulla strada per rendere il più estesa, aperta e integrata possibile la propria offerta cloud PaaS (Platform as a Service), Red Hat ha sviluppato i servizi JBoss xPaaS per OpenShift.

Questi forniscono una gamma di funzionalità e servizi applicativi, di integrazione e automazione dei processi di business in una piattaforma PaaS open ed estensibile. La strategia di Red Hat è quella di estendere la disponibilità delle proprie tecnologie sotto forma di servizi su OpenShift, favorendo la creazione, integrazione e gestione di applicazioni e processi nel cloud.

OpenShift Enterprise, che combinava le tecnologie enterprise, tra cui Red Hat Enterprise Linux e Red Hat JBoss Enterprise Application Platform, rappresentava la fase iniziale della strategia PaaS di Red Hat, caratterizzata da una piattaforma applicativa integrata e aperta hybrid cloud.

In seguito è stata resa disponibile OpenShift Online, l’offerta PaaS pubblica di Red Hat, che ora sarà estesa, anche grazie alla maturazione del mercato: in un report del 2012, la società di analisi Gartner ha identificato 11 diversi segmenti che costituiscono il mercato PaaS.Il "difetto", secondo i responsabili di Red Hat è che tali servizi continuano a essere offerti separatamente da differenti fornitori di tecnologia e richiedono sforzi per integrarli. Di più, perché le applicazioni sono distribuite tra infrastrutture disparate e accedono a numerose fonti di dati. Occorre un approccio unificato e più semplice.

La nuova fase della strategia PaaS di Red Hat si focalizza sulla fornitura di tecnologie Red Hat JBoss Middleware aggiuntive nella “nuvola” di servizi OpenShift, tra cui capacità di integrazione, BPM (business process management) e notifiche mobile push.

Quest’ultimo servizio è disponibile in developer preview e sarà seguito da preview per sviluppatori delle tecnologie iPaaS (integration PaaS) e BPM PaaS nei prossimi mesi. La tecnologia iPaaS amplierà l’integrazione pre-cloud basata sui messaggi al fine di includere configurazione, broker e servizi cloud-based.

Invece, le funzionalità BPM PaaS integreranno la modellazione dei processi, il business activity monitoring (BAM), la simulazione dei processi e la capacità di configurare in modo dinamico automazione e dati senza modificare il codice.

Lo sviluppo di xPaaS può partire da subito con i prodotti Red Hat JBoss Middleware, tra cui Red Hat JBoss Fuse e Red Hat JBoss BRMS, che sono stati creati con il cloud quale piattaforma di sviluppo e implementazione.

A mano a mano che nuovi servizi xPaaS verranno resi disponibili, gli utilizzatori potranno spostare facilmente nuove applicazioni, integrazioni o componenti di processo nell’ambiente PaaS.

Nel tempo, Red Hat ha intenzione di integrare altri servizi e funzionalità dall’offerta Red Hat JBoss Middleware e altre tecnologie Red Hat come servizi xPaaS.