Tom's Hardware Italia
Scenario

Panasonic entra nel Cloud Solution Provider di Microsoft

Grazie alla struttura cloud-based e al deployment Windows Autopilot, adesso i clienti possono diminuire i tempi di gestione IT e migliorare la user experience

Panasonic Toughbook è il primo provider di dispositivi rugged a entrare nel programma Cloud Solution Provider di Microsoft, che mira a offrire ai propri clienti servizi di gestione semplificati.

Grazie alla struttura cloud-based e al deployment Windows Autopilot, secondo Panasonic, adesso i clienti possono diminuire i tempi di gestione IT e migliorare la user experience per chi implementa i dispositivi mobili rugged con sistema operativo Windows.

Al momento dell’ordine di notebook e tablet Panasonic Toughbook con l’OS di Redmond (in versione Pro), i clienti possono decidere se gestire la configurazione e il deployment tramite Windows Autopilot. A questo punto, Panasonic pre-registra l’hardware del dispositivo sul cloud attraverso il proprio Configuration and Service Centre europeo di Cardiff.

Questo servizio consente di caricare sul cloud tutte le impostazioni di configurazione di ogni singolo device. I dispositivi vengono successivamente inviati direttamente agli utenti, che possono attivarli subito e inserire le loro credenziali.

I terminali si configurano automaticamente tramite cloud per fornire all’utente il set-up specifico per il proprio business.

«Questa nuova opzione di deployment rappresenta un beneficio immediato per i clienti con utenti posizionati in location diverse o con centinaia di device da configurare» spiega Jon Tucker, General Manager for Solutions and Engineering di Panasonic Mobile Solutions Business Division Europe.

Che poi continua: «In questo modo viene automatizzato il processo di deployment e gestione, riducendo gli sforzi e i costi, perché i team IT non dovranno più programmare ogni singolo dispositivo».

Come sappiamo, Window Autopilot è progettato per semplificare tutti i passaggi del ciclo di vita di un device Windows, sia per gli IT che per gli utenti finali, dal deployment iniziale alla fine del supporto del dispositivo.

Sfruttando i servizi cloud, può abbassare i costi complessivi di implementazione, gestione e pensionamento dei dispositivi, riducendo il tempo che l’IT deve dedicare a questi processi e il numero di infrastrutture da mantenere, garantendo comunque una facilità d’uso per tutti i tipi di utenti finali.