Manager

Parte l’assistenza Apple fornita da IBM: momento storico

Sarà IBM a garantire l'assistenza sul posto nell'ambito del programma AppleCare for Enterprise, lanciato da Apple a partire dagli Stati Uniti. Le garanzie offerte sono in linea con quanto ci si può aspettare considerando la criticità dei dispositivi per la produttività dei lavoratori negli ambienti professionali: risposta entro un'ora, supporto onsite, sostituzione del dispositivo danneggiato sono un esempio.

Pochi sembrano ricordare che Apple, fino a non più tardi di un decennio fa, aveva un'offerta per il mondo business, comprensiva di dispositivi server. Dopo l'iPod, il successo di iPhone e iPad ne determinò la focalizzazione nel settore consumer.

Assistenza Apple e IBM su dispositivi e applicazioni iOS

Assistenza Apple e IBM su dispositivi e applicazioni iOS

Paradossalmente, questo stesso successo ha favorito il ritorno sul fronte business, annunciato lo scorso luglio. I dispositivi mobili hanno ormai un ruolo fondamentale nelle imprese e forte è l'esigenza di un supporto adeguato.

AppleCare for Enterprise è il servizio di assistenza integrato (hardware, sistema operativo e app) per le aziende che hanno o avranno acquistato i dispositivi tramite il canale di vendita IBM. Non è quindi un caso che vi sia fortemente impegnata la divisione IBM Technology Services, responsabile del supporto onsite per eventuali riparazioni.

Non è detto che ce ne sarà bisogno. È infatti possibile sostituire fino al 10% degli iPad o iPhone che subiscono danni accidentali (per quanto questi siano frequenti: vedi "Troppi smartphone persi o rubati"). Non vale per i Mac coperti dall'assistenza per il resto. Saranno gli account manager di Apple a gestire da remoto il supporto ai clienti, con tempi di risposta anche di una sola ora per i casi urgenti, con una disponibilità, telefonica o via mail, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Riparazione on site tramite IBM Technology Service

Riparazione on site tramite IBM Technology Service

Il servizio viene offerto con durata di due o tre anni dall'acquisto del dispositivo e prevede il rispristino dei dati e del dispositivo entro un giorno lavorativo. Nel contratto standard si possono definire fino a 6 contatti interni al dipartimento IT aziendale, autorizzati a dialogare con gli operatori AppleCare.

Oltre a espandere il numero di contatti è anche possibile demandare il servizio di help desk ad Apple, che fornirà supporto telefonico 24x7direttamente agli impiegati.

L'offerta Apple-IBM per il business, inoltre, si arricchirà il mese prossimo con il lancio delle app dedicate a specifici servizi per settori verticali, promesse già all'annuncio della partnership. Lo ha rivelato Tim Cook, Ceo di Apple, specificando i sei settori da cui si partirà: banche e assicurazioni, Pubblica Amministrazione, retail, viaggi, trasporti e telecomunicazioni.

Anche le app sono incluse nel supporto. Anzi, i responsabili di AppleCare specificano che viene fornita assistenza anche per la messa in esercizio di scenari complessi, dove occorre integrazione, per esempio con l'Active Directory o sul fronte del sistema per il Mobile Device Management.

Inoltre, viene offerto supporto anche per le applicazioni IBM MobileFirst oltre che iOS (per esempio, Keynote, Pages, and Numbers), per garantire il corretto funzionamento delle soluzioni.