IT Pro

PC Windows: backup gratuito con Veeam

Veeam ha fatto dell'availability la propria missione: garantire la disponibilità dei dati, con la possibilità di effettuare il ripristino degli stessi in tempi rapidissimi (meno di 15 minuti), nelle infrastrutture virtualizzate.

Fedele alla tradizione, che la vede periodicamente fornire tool gratuiti alla comunità dell'Information e Communication Technology, Veaam ha annunciato alla propria annuale manifestazione VeeamON il prossimo rilascio di Veeam Endpoint Backup Free: uno strumento di livello professsionale, che consentirà a chiunque di garantirsi la protezione dei dati residenti su un laptop o un desktop Windows.

Più precisamente, sono supportate le versioni di Windows dalla 7 in avanti e anche quelle di Windows Server dalla 2008 e, quindi, potrebbe essere usato per il backup di un piccolo server in un contesto SOHO (Small Office Home Office) o presso uno studio di professionisti o, ancora per tutti i server fisici Windows che sopravvivono ancora in azienda, "per quanto il backup di tali server non sia lo scopo principale con cui nasce Veeam Endpoint Backup Free", come ci ha spiegato Gianluca Mazzotta, Emea Presales Director di Veeam.Gianluca Mazzotta, Emea Presales Manager di Veeam

Gianluca Mazzotta, Emea Presales Director di Veeam

Mazzotta sottolinea, infatti, che la soluzione nasce per estendere la garanzia della disponibilità anche agli endpoint, che "rimarranno dispositivi fisici ancora a lungo, anche laddove il data center è ormai completamente virtualizzato". In primo luogo, dunque, è un bel "regalo" per tutti i clienti della soluzione Veeam Backup & Replication.

Protezione del dato sul dispositivo

La visione è chiara e coerente: Veeam fornisce le soluzioni per effettuare backup e disaster recovery dell'infrastruttura, ma per la produttività aziendale è fondamentale la disponibilità dei dati sugli endpoint. I notebook, in particolare, contengono dati originali, generati dall'utilizzatore direttamente sul proprio dispositivo personale e, probabilmente, solo una connesso alla rete aziendale sincronizzati a livello centrale.

Non solo: il notebook con i suoi dati è vitale per il lavoratore mobile. In altre parole, Veeam ha colto presso le imprese la necessità di proteggere i dati a tutto tondo, compresi quelli sui dispositivi client.

Di questo possono beneficiare non solo chi è già cliente di Veeam, perché Veeam Endpoint Backup Free è scaricabile gratuitamente da chiunque e permette di salvare il file di backup su un hard drive interno o esterno, su share NAS (Network Attached Storage) oltre che, ovviamente, il repository di backup già disponibile per i clienti Veeam.

"La qualità del prodotto è quella di tutte le nostre soluzioni", evidenzia Mazzotta, che ne chiarisce il funzionamento: "Veeam Endpoint Backup Free realizza un file immagine del sistema e di tutti i dati, per cui il restore non solo è garantito, ma può essere effettuato anche su un hardware diverso da quello originario".

Di fatto, significa che la soluzione realizza anche una funzione di disaster recovery per il client, laddove il file immagine venisse salvato in remoto. Il tutto con semplicità, perché si tratta di configurare pochi parametri durante l'installazione guidata.

Un altro aspetto interessante, per i clienti Veeam, riguarda il salvataggio e restore di una mail o di un contenuto SharePoint. Questo è reso possibile dall'integrazione con i Veeam Explorers per Microsoft Exchange, SharePoint, SQL e Active Directory, già offerti precedentemente da Veeam sul mercato.

Del resto, la soluzione  prosegue una tradizione di prodotti gratuiti a partire da FastSCP, il primo prodotto Veeam in assoluto, rilasciato originariamente nell'ottobre 2006. Il fondatore e Ceo, Ratmir Timashev, è rimasto fedele a questo spirito.Veeam Endpoint Backup Free improntato alla semplicità

Veeam Endpoint Backup Free improntato alla semplicità

La soluzione, anche se nasce per le imprese, è disponibile per tutti, fornendo gratis un backup di livello professionale, con la garanzia della fama di Veeam. Ma, ovviamente, i vantaggi maggiori sono per i clienti di Veeam Backup & Replication con cui si integra, mettendo a disposizione anche capacità di ripristino granulare o full application, appunto per gli ambienti Microsoft su ricordati.

Dave Simpson, senior analyst presso 451 Research, sostiene: "Non si tratta di un vero ingresso di Veeam nell'ambito della protezione dati per ambienti fisici, è semplicemente un'opzione valida per quegli utenti Veeam che hanno virtualizzato tutto tranne pochi server nei loro data center".

Peraltro, l'analista ammette che "la maggior parte dei vendor farebbe pagare per un tool con questi livelli di funzionalità, perciò il fatto che questo sia gratuito potrebbe avere ripercussioni significative sul segmento di mercato relativo alla data protection".

A tal riguardo, Mazzotta ci chiarisce che non c'è alcun intento di agitare il mercato o colpire qualche concorrente, ma che si tratta di una mossa coerente con la strategia di Veeam: "Noi riteniamo di essere i leader nel fornire soluzioni di availability per i data center moderni. Vogliamo dimostrarlo anche con questa soluzione che copre un'esigenza sentita dalle imprese".

Veeam Endpoint Backup Free sarà disponibile a inizio 2015. Per restare aggiornati si può visitare il sito di Veeam.