Opinione

Podcast: come usarli al meglio

Tra le nuove forme di comunicazione emerse grazie al digitale possiamo trovare anche i podcast. Ma come è possibile usare questo strumento nel modo migliore, anche nell’ottica di dare una spinta al proprio business?

A parlarci di podcast  è Giorgio Minguzzi, consulente di marketing, podcaster e fondatore di Merita.biz. Merita è una società che si occupa di Temporary Marketing Managemet, ossia di fornire gli strumenti, le indicazioni e la formazione necessaria per ripensare le strategie di marketing dei propri clienti in chiave digitale.

Grazie alla sua grande esperienza, Giorgio Minguzzi ci illustra a Imprenditori in Video per Social Video Marketing con Manabe Repici, come creare un podcast di successo e quali sono i segreti per ottenere il massimo da questo mezzo di comunicazione.

Fare podcast, ovvero dare voce a realtà meritevoli

Il marketing è da sempre stata una costante nella vita di Giorgio Minguzzi, che prima di diventare un libero professionista, si è occupato di marketing in azienda fin dal 2000. Ora i suoi sforzi si concentrano principalmente sulla comunicazione per aziende tecnologiche e meccaniche.

Ma da dove nasce l’idea di Merita e dei podcast? Come raccontato da Giorgio Minguzzi a Manabe Repici in Imprenditori in Video, l’Italia è piena di aziende e imprenditori meritevoli che non trovano il giusto spazio e, proprio per farlo, è quindi nata l’idea di un podcast in grado di dare voce a queste realtà.

Con quest’ottica, Merita segue due filoni principali: prima di tutto, far conoscere delle metodologie di comunicazione digitale agli imprenditori per aiutarli nel proprio percorso; in secondo luogo, seguire diversi trend, come ad esempio qualche anno fa il GDPR. Un podcast che s concentra quindi non tanto sul fare tutorial per strumenti specifici, bensì come sia possibile integrarli all’interno delle aziende.

Podcast: una panoramica iniziale

Ma come si crea un podcast, quali sono i passi necessari per dare vita a un contenuto di successo? Come raccontato da Giorgio Minguzzi a Manabe Repici, la chiave è una e prende il nome di pianificazione. Creare una puntata può infatti richiedere diverse decine di ore di tempo.

Per confezionare un prodotto come Merita, dove spesso e volentieri sono presenti degli ospiti, è necessario prima informarsi sull’ospite, capire cosa fa e come lo fa. Una volta confezionato il podcast si passa a una fase cruciale, ossia la promozione.

Social Video Marketing

A differenza dei video, infatti, i podcast non hanno ad oggi dei motori di ricerca dedicati ed efficaci ed è quindi ancora difficile riuscire a farsi trovare. Oltre a tale difficoltà, i podcast soffrono, secondo Giorgio Minguzzi, della mancanza di una app dedicata dominante.

Al momento, a contendersi il mercato sono soprattutto Apple e Spotify, due giganti che si sono però avvicinati al settore partendo come player di musica. Di conseguenza, queste piattaforme sono dotate di una community differente e privi di tutta una serie di strumenti necessari per creare engagement.

Giorgio Minguzzi sta provando a ovviare tale problema usando con buoni risultati servizi esterni, come ad esempio Telegram, ma è innegabile come spostare delle persone tra differenti piattaforme non sia per nulla facile.

Breve guida ai podcast

Creare un podcast non è quindi un processo semplice e richiede una grande pianificazione, ma quali sono i consigli per farlo al meglio? Secondo Giorgio Minguzzi il segreto è semplicemente uno: sapere cosa si vuole dire e a chi lo si vuole dire; tutto il resto è secondario.

Senza un’idea in mente per il proprio podcast, infatti, non serve a nulla dotarsi di microfoni, strumenti di editing e altro ancora. A fare la differenza è un piano di comunicazione, in cui si è deciso appunto cosa comunicare e a chi.

Per farlo, la strada migliore è quella di scegliere degli argomenti di cui si è preparati e che funzionano. Bisogna essere in grado di capire cosa chiede il mercato e, una volta partiti con i podcast, di leggere i dati per capire cosa funziona e cosa invece no.

Social Video Marketing

Ma una volta studiato il mercato, preparato un piano editoriale e cominciato a produrre contenuti, come è possibile monetizzare e guadagnare dalla propria audience? Come raccontato da Giorgio Minguzzi a Manabe Repici, le strade per farlo sono principalmente tre:

  • Menzionare prodotti nel video;
  • Far passare durante il contenuto la classica pubblicità;
  • Sponsorship, utilizzando ad esempio la formula iniziale “Questa puntata è offerta da …”

Le strade per la monetizzazione di un podcast sono ovviamente molte altre e si può ad esempio pensare all’affiliate marketing o al crowdfunding. L’attenzione da porre è in questo caso particolare sul proprio tipo di audience, per capire quale sistema sia più adatto ad essa.

Prima di pensare a monetizzare, è inoltre necessario riflettere su come ciò possa avere effetti sui nostri contenuti. Richiedere fondi tramite crowdfunding ci obbligherà ad esempio a ringraziare in ogni puntata i nostri sostenitori, elencandoli a uno a uno, mentre sponsorizzare un’azienda ci inibirà dal poterne parlare in totale libertà.

Moltiplicazione dei contenuti

Un altro aspetto da non sottovalutare per i podcast è infine quello della moltiplicazione dei contenuti, riproponendo il contenuto in formato video. Bisogna in tal caso fare particolare attenzione a quello che è l’editing: per un utente destinatario, ascoltare un contenuto riciclato è infatti fastidioso e si rischia di tradirne la fiducia.

La moltiplicazione dei contenuti è, come dichiarato da Giorgio Minguzzi a Manabe Repici durante Imprenditori in Video, una strada comunque validissima, ma in cui porre parecchia attenzione. Il metodo migliore è quella di integrarla fin dall’inizio a livello strategico, pensando quindi fin dal principio a creare video e altri contenuti con l’idea di usarli poi anche come podcast.

Social Video Marketing

Podcast che ad esempio Giorgio Minguzzi ripropone con un’immagine statica sul proprio canale YouTube, piattaforma da cui arrivano circa il 20% degli utenti di Merita. Un risultato impressionante, ottenuto soprattutto grazie a un lavoro certosino a livello SEO e all’ aver sfruttato nel migliore dei modi il concetto della moltiplicazione dei contenuti.

Tutto questo lavoro porta numerosi vantaggi a livello professionale. Giorgio è stato infatti contattato da numerosi clienti proprio dopo averlo ascoltato in uno dei suoi contenuti. Podcast che possono infine essere usati anche a livello aziendale, per fare customer retention, fidelizzando così i propri clienti.

I podcast sono quindi uno strumento di comunicazione efficace, in cui c’è ancora tanto spazio di manovra e su cui vale la pena inserirsi. I vantaggi sono molti, sia per un libero professionista che per un’azienda: una sorta di blue ocean su cui puntare.

Se ancora non l’hai ancora fatto, puoi scaricare il bunde contenente ben due guide definitive: la Guida Definitiva per Video Efficaci con il Telefono e la guida Social Video Marketing: Influenza il tuo Settore e Domina il Mercato!