Manager

Profili utenti, comportamenti e campagne sott’occhio

Il marketing è sempre più digitale, lo sa bene ContactLab, realtà italiana dal profilo internazionale, che proprio in soluzioni e consulenza in quest'ambito è specializzata.

Per potenziare le nuove funzionalità della propria piattaforma, ContactLab ha scelto di utilizzare la soluzione SAS Visual Analytics, con l'obiettivo di elaborare mappe degli stili reali di comportamento e inviare ai propri clienti messaggi sempre più interessanti e a valore aggiunto che rispondano ai loro bisogni.

Screenshot di SAS Visual Analytics

"I dati servono solo quando sono comprensibili e sono in grado di restituire un andamento reale delle campagne, e devono essere fruibili in modo rapido", commenta Massimo Fubini, fondatore e amministratore delegato di ContactLab, che aggiunge: "Fino a qualche anno fa, si formulavano delle ipotesi e poi si chiedeva ai numeri la conferma. Adesso invece siamo di fronte a un cambiamento di paradigma e a un nuovo approccio dalla conoscenza che gli americani definiscono 'discovering through visualization'. La visualizzazione dei dati permette infatti di scoprire eventi e correlazioni particolari tra i fatti oppure trend nuovi rispetto all'ipotesi iniziale".

Come spiegano i responsabili del prodotto, l'elemento differenziante di SAS Visual Analytics è il connubio tra visualizzazione e capacità analitica. Proprio gli ambienti visuali molto semplici e i tempi di risposta immediati sono le caratteristiche che rendono SAS Visual Analytics una soluzione particolarmente adatta alle esigenze di ContactLab.

Con tali strumenti, infatti, risulta più diretto il calcolo del ROI, nonché valutare i feedback sulle campagne e le relazioni tra comportamenti dei clienti e vendite.

Uno dei risultati attesi, come spiegano presso la società, dovuto all'integrazione della soluzione SAS con la piattaforma ContactLab, sarà il potenziamento della ricchezza analitica non solo sulle singole campagne o gruppi di campagne, ma anche sul singolo utente in un determinato intervallo di tempo.

Fubini specifica ancora: "Portare all'interno della nostra organizzazione la tecnologia SAS ha significato dotarsi di uno strumento molto forte, per rispondere in maniera più puntuale alle esigenze dei nostri clienti. A differenza di altri prodotti presenti sul mercato, questa soluzione è andata incontro alle logiche di visualizzazione senza trascurare la potenza analitica".

Conclude, infine, Fubini: Non siamo ancora a pieno regime, ma l'integrazione procede rapidamente e a breve potremo rilasciare le nuove funzionalità della nostra piattaforma che saranno powered by Visual Analytics SAS. Il mio obiettivo è di mettere in mano questi strumenti non solo ai tecnici, ma sempre di più a chi si occupa di consulenza strategica all'interno dell'azienda".