IT Pro

RAD nell’arena dei Cloud-Managed Services con i vCPE

RAD, società specializzata nella produzione di soluzioni per la ree di accesso per reti geografiche e di campus, ha reso disponibile RADcloud, un portfolio di servizi che mette a disposizione delle aziende e degli operatori i benefici derivanti dalle più recenti evoluzioni per quanto concerne i servizi cloud gestiti, ma demandando a RAD la complessità delle soluzioni adottate e dei relativi rischi..

RADCloud è in essenza un servizio che comprende l'offerta dei servizi di CPE virtuale (vCPE) in modo da rendere molto agile e flessibile la loro attivazione. A questo abbina anche quello di monitoraggio delle prestazioni (PM, Performance Monitoring), il cui compito è di garantire la visibilità su base end-to-end delle connessioni di rete e dei servizi erogati.

RAD CLOUD PNG
RADcloud e le funzioni del servizio

I servizi sono gestiti da personale specializzato di partner RAD in appositi centri operative RADcloud..

Gli specialisti dei partner e dei system integrator, come ad esempio CIE Telematica, ha illustrato il manager della società Luigi Meregalli, hanno il compito non solo della gestione dei centri per quanto concerne i servizi agli utenti, ma anche di gestire quanto necessario per la loro implementazione ed integrazione nell'infrastruttura del cliente, la loro operation, la manutenzione e il reporting.

Tra i compiti dei RADCloud Center vi è anche quello di assicurare le condizioni ottimali di SLA e la massima disponibilità del servizio.

Numerosi i benefici di RADcloud che prevede:

  • vCPE as a service: consiste in un management plan gestito via cloud e con dispositivi CPE modello ETX-2. E' rivolto a clienti business e, in linea con i principi del cloud , è di tipo Opex-based
  • Performance monitoring as a service: comprende servizi di peformance monitoring anch'essi Opex-based, gestiti via cloud e utilizzando prodotti RAD quali MiNID, ETX-2 e vPROBE.

Un elemento qualificante e decisamente innovativo di RADcloud è la possibilità che offre alle aziende di affrontare il tema del rinnovo in chiave virtuale delle infrastrutture di accesso di una rete in modalità Cloud molto evoluta senza dover investire up-front capitali in apparati, ma con dispositivi virtuali forniti e gestiti da RAD e dai suoi partner sul territorio.

Diventa quindi possibile diffondere rapidamente nuovi servi business senza dover fare investimenti in Capex ma spostando il tutto verso l'Opex.

Anche gli stessi dispositivi hardware che verranno installati nella infrastruttura del cliente verranno visti come Opex. e forniti non in acquisto ma in semplice comodato d'uso.

Molto flessibile e semplice anche il piano dei prezzi. L'investimento, su base mensile, varia in base alle caratteristiche di NFVs (Network Function Virtualization) richieste e al numero di sessioni di Performance Monitoring.

Semplice e ben definito anche il rapporto del cliente con RAD e i suoi partner di canale. La sottoscrizione del contratto di RADcloud, verrà fatto attraverso i partner e prevede la fornitura dell'hardware, del software, i servizi di manutenzione, gli aggiornamenti e quanto necessario per la continuità del servizio

cie telematica luigi meregalli
Luigi Meregalli

La soluzione per aziende e system integrator

Uno degli aspetti qualificanti della proposta RAD è che permette di saltare quasi a piè pari la complessa, lunga e costosa fase di pianificazione della rete e, tramite funzioni di virtualizzazione (NFV) di avviare in tempi rapidi servizi innovativi e a valore aggiunto basati sul cloud.. 

Dal punto di vista architetturale quello di cui si viene a disporre a livello di service package è:

  • Un piano di gestione allocato nel cloud che permette di mantenere sotto controllo l'intero ciclo di vita della soluzione realizzata.
  • La piattaforma vCPE situata presso la sede del cliente.
  • Le funzioni disponibili a livello di CP: Router, Firewall, NAS, WiFi Controller, Sniffer, Cyber Security, Application Awareness, WAN Optimization, VoIP.
  • NOC h24.
  • Un piano tariffario mensile..

Numerosi anche i benefici che si evidenziano per il cliente finale. Tra questi un modello di business come quello cloud che non richiede esborsi iniziali per l'hardware, minori rischi di impresa, la possibilità di attivare immediatamente nuovi servizi a fronte di una effettiva richiesta dal mercato, la disponibilità di  apparati sempre di ultima generazione e la possibilità di scalare l'infrastruttura di accesso periferico, ha spiegato Luigi Meregalli, a centinaia di siti gestiti e migliaia di NFV.

ETX2: un CPE virtuale per NFV e SDN

ETX-2 è una piattaforma D-NFV ibrida di nuova generazione che si posiziona al livello L2/L3 e che, oltre ad operare come dispositivo di demarcazione, combina NID / NTU (network interface device/ network termination unit) con funzioni di elaborazione per ospitare i servizi di NFV.

Il dispositivo supporta la virtualizzazione, sia lato cliente che rete e, come evidenziato, eroga servizi L2/L3. Include dispositivi di virtualizzazione, dispositivi CPS fisici, dispositivi plug-in per incrementare le performance dei servizi, il management e l'orchestrator (MANO) per tutta la rete.

E' una soluzione che viene continuamente arricchita di nuove funzioni NFV sviluppate dalle società che fanno parte della RAD D-NFV alliance, un ecosistema di fornitori e di system integrator specializzati proprio in nuove applicazioni NFV.

rad etx 2i
ETX-2i

Tra le principali del modello ETX-2i vi è la gestione del traffico in tempo reale, il controllo end-to-end dei servizi e il monitoraggio, il service turn-up e una approfondita e dettagliata diagnostica.

Un elemento di forte differenziazione sul mercato dell'ETX-2i è la scheda D-NFV di virtualizzazione plug-in opzionale. Equipaggia il processore Intel Core i7 e un processore Atom in grado di ospitare più VNF da vari fornitori.

Sofisticate le caratteristiche complessive della soluzione. L'interfaccia fisica include ad esempio le funzioni di: Switching, Service assured, Circuit emulation, Timing, Uplink con tecnologie ETH/DSL/TDM.

Il modulo D-NFV può invece essere usato per servizi sia standard che a valore aggiunto, quali: Routing, Diagnostica, Firewall, Intrusion detection & prevention, Antivirus, Encryption/VPN, Wan optimization, IP telephony.