Reseller

Raisecom si afferma tra gli operatori europei

La competizione nel mercato europeo delle telecomunicazioni e tra i fornitori di soluzioni per la realizzazione di infrastrutture di rete di nuova generazione si fa sempre più agguerrito e anche realtà consolidate subiscono rischi da parte degli emergenti in un settore che per i fornitori è sempre più appetibile.

Un recente esempio lo fornisce Raisecom, società rappresentata in Italia da CIE Telematica, azienda di ingegneria specializzata nella realizzazione di infrastrutture di accesso fisse e mobili e nella fornitura di servizi di CPE virtuali quale rappresentante sul territorio nazionale della israeliana RAD.

CIE   Raisecom   GPON OLT
GPON OLT

DT-EU (Deutsche Telekom Central Europe) ha realizzato un tender per la fornitura di dispositivi GPON (Gigabit Passive Optical Network) da installare presso le sedi di utente nell’ambito dell’espansione e del rinnovo della sua infrastruttura di servizi, in vista di una espansione a livello internazionale della sua infrastruttura GPON.

Va considerato, evidenzia la società, che in Europa centrale la tecnologia GPON si configura come la infrastruttura di rete preferita per fornire soluzioni e connessioni di accesso a larga banda per ambienti business, MDU (MDU: Multi-Dwelling Unit per accesso di più utenti su reti in fibra) e domestici.

I partecipanti al tender, ha spiegato Raisecom, sono stati sottoposti a rigorosi test di interoperabilità nei confronti delle soluzioni OLT attualmente installate di Huawei. In particolare i test hanno interessato il management e le prestazioni fornite.

L’esigenza di base consisteva nel poter fornire, monitorare e gestire da remote le soluzioni ONT (Optical Network Terminator).

GPON Data-only ONT, ha spiegato Raiesecom, ha dimostrato di essere interoperabile con l’infrastruttura esistente e con il sistema di gestione, e allo stesso tempo di costituire una soluzione GPON gestita altamente cost-effective. Tra gli elementi chiave della soluzione evidenziati:

  • Completa interoperabilità con la infrastruttura di rete e di gestione esistente.
  • Gestione, monitoraggio e provisioning da remoto.
  • Riduzione dei costi operativi.
  • Gestione dei dispositivi GPON presso la sede del cliente cost-effective.

Raisecom è orgogliosa di annunciare questa nuova vittoria con DT-EU, che ha fatto seguito alla avvenuta adozione su larga scala dei dispositivi GPON Raisecom nelle reti dei principali carrier in China. Abbiamo dimostrato la interoperabilità con i maggiori fornitori di dispositivi GPON e i nostri apparati si sono già dimostrati altamente affidabili in alcune delle più ampie reti mondiali“, ha commentato il risultato ottenuto Kevin Wang, General Manager Raisecom per l’Europa.